Insieme in immersione a Portovenere

Trenta subacquei con disabilità motoria e non vedenti si immergeranno il 17 luglio nelle acque di uno degli scenari marini più belli del nostro Paese, insieme a molti altri palombari della Marina Militare, creando un'”enorme piscina” aperta a tutta la cittadinanza, turisti compresi: è la quarta edizione di “Insieme in immersione a Portovenere”, iniziativa voluta congiuntamente dalla Direzione della Marina Militare e da HSA Italia, l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili

L'Isola Palmaria vista dal Castello di Portovenere (foto di Donatella Valentini Marano)In uno degli scenari marini tra i più belli e incantevoli del nostro Paese, ovvero le acque liguri antistanti il borgo storico di Portovenere – inserito tra i patrimoni dell’umanità dall’Unesco – si svolgerà sabato 17 luglio la quarta edizione di Insieme in immersione a Portovenere, iniziativa voluta congiuntamente dalla Direzione della Marina Militare (COMSUBIN: Raggruppamento Subcquei e Incursori “Teseo Tesei”) e da HSA Italia, l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili.

Trenta subacquei con disabilità motoria e non vedenti
si immergeranno dunque con i loro compagni, unitamente ai palombari e agli incursori della Marina Militare, raggiungendo un totale di oltre centoventi subacquei in immersione. Una giornata speciale che rientra anche nei programmi addestrativi della Marina e nelle iniziative per la definizione del paese delle Grazie, sede storica del COMSUBIN vicino a Portovenere, quale “Città dei Palombari”.
I subacquei si tufferanno, come detto, nelle acque del Canale di Porto Venere, a fianco dell’Isola Palmaria, braccio di mare appositamente interdetto alla navigazione. Di fatto, si tratterà quindi di un'”enorme piscina” aperta a tutta la cittadinanza, turisti compresi. «In quello stupendo scenario – commenta Mariangela Ieri della Segreteria Nazionale di HSA Italia – insieme ai bagnanti presenti, i nostri subacquei si immergeranno per provare ancora una volta l’emozione di scivolare senza peso ed essere avvolti dal magico mondo sommerso». «Questa iniziativa – aggiunge – lancia anche segnali forti e importanti di sensibilità e apertura da parte delle strutture militari nei confronti della società civile, oltre che di inclusione e di solidarietà, esperienze degne di una società civile avanzata».

A Portovenere il contrammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, comandante del COMSUBIN e Aldo Torti, presidente di HSA Italia, rappresenteranno gli organizzatori. Da segnalare infine che la stessa HSA Italia – della quale pubblichiamo qui di seguito una scheda informativa – ha coinvolto, anche per questa occasione, scuole e associazioni subacquee provenienti da varie località d’Italia, che porteranno il loro significativo contributo di esperienze. (S.B.)

HSA Italia
HSA Italia (Handicapped Scuba Association International), no profit e ONLUS, è un’associazione nazionale dedicata specificamente alle attività subacquee e natatorie per le persone disabili, che esiste in Italia da più di venticinque anni e nel mondo, dov’è presente in quarantasette Paesi, da oltre trent’anni.
In questo lungo periodo di attività, ha brevettato più di 1.300 fra Istruttori, guide ed accompagnatori qualificati per l’insegnamento e l’accompagnamento in acqua – e subacqueo – delle persone con disabilità e oltre settecento persone con diverse disabilità hanno ottenuto uno o più brevetti HSA per svolgere questa attività. Un dato, questo, che si riferisce solo ad HSA Italia, senza considerare le cifre riguardanti i brevettati HSA negli altri Paesi.
A livello bibliografico, poi, è importante citare il libro di Aldo Torti, fondatore e presidente di HSA Italia, vale a dire Subacquea & Disabilità. Guida all’immersione per persone disabili (Milano, NADD Europe, 1994), pubblicazione che è il frutto di una vita dedicata alla subacquea e a trovare con altre persone – in particolare disabili – i modi migliori, teorici e pratici, per trasmettere e far capire come si deve praticare questa disciplina, soprattutto divertendosi e in sicurezza.

Su HSA Italia, suggeriamo anche la lettura – sempre nel nostro sito – di: Com’è profondo il mare, disponibile cliccando qui. Per ulteriori informazioni: HSA Italia, tel. 02 537299, info@hsaitalia.it.

Stampa questo articolo