Uno Sportello per la Volontaria Giurisdizione

Un bell’esempio di sussidiarietà tra Istituzioni Locali, un Tribunale e il Terzo Settore – nella fattispecie la componente milanese del progetto regionale AdS, voluto per diffondere e consolidare l’istituto dell’amministrazione di sostegno – è l’accordo che porterà a rendere operativo, a Cinisello Balsamo (Milano), lo “Sportello Territoriale per la Volontaria Giurisdizione”. La presentazione è in programma per l’11 dicembre

Persona con disabilità a uno sportelloDall’incontro virtuoso tra alcune Istituzioni locali, il Tribunale di Monza e il Terzo Settore nasce una collaborazione che, valorizzando il già esistente Punto di Prossimità del Progetto Insieme a sostegno, sta per avviare uno specifico Sportello Territoriale per la Volontaria Giurisdizione.
L’iniziativa verrà presentata martedì 11 dicembre a Cinisello Balsamo (Milano) (Sede di ANFFAS Nord, Via Gran Sasso, 56, ore 11.30), nel corso di una conferenza stampa cui presenzieranno il sindaco e l’assessore ai Servizi Sociali della città ospitante, Daniela Gasparini e Siria Trezzi, il giudice al Tribunale di Monza Claudio Miele, il presidente dell’Associazione Oltre noi… la vita Lino Lacagnina e il presidente dell’ANFFAS Nord Milano (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale) Antonio Cacopardi. Ma andiamo per ordine, fornendo qualche spiegazione in più.

Innanzitutto va ricordato che Insieme a sostegno è la componente milanese, coordinata dalla citata Associazione Oltre noi… la vita, del progetto regionale lombardo Ads, voluto per diffondere e consolidare l’istituto dell’amministrazione di sostegno, introdotto in Italia dalla Legge 6/04.
In tale àmbito, i Punti di Prossimità, come quello cinesellese, hanno appunto l’obiettivo di supportare i Cittadini e i loro familiari che, per effetto di un’infermità o di una menomazione fisica o psichica, si trovino nell’impossibilità – anche parziale o temporanea – di provvedere ai propri interessi, e avendo necessità di essere assistite da un amministratore di sostegno,  abbiano bisogno di tutte le informazioni e l’accompagnamento possibile per lo svolgimento delle pratiche necessarie.
Ora, dunque, dall’incontro tra Insieme a sostegno, il Progetto InnovaGiustizia della Fondazione IRSO (Istituto di Ricerca Intervento sui Sistemi Organizzativi) e il Tribunale di Monza, nasce questa nuova iniziativa, con un protocollo d’intesa cui hanno aderito l’Ambito di Cinisello Balsamo e il Comune di Paderno Dugnano, per la costituzione di un Tavolo di Giustizia e per la gestione del citato Sportello Territoriale per la Volontaria Giurisdizione.

«Da vent’anni – commenta soddisfatto il presidente di Oltre noi… la vita Lino Lacagnina – ci occupiamo di protezione giuridica delle persone con fragilità. La nostra Associazione è stata tra i promotori del nuovo istituto dell’amministrazione di sostegno, ma per rispondere più efficacemente ai bisogni portati dell’aumento e dall’affacciarsi di nuove fragilità, ha sollecitato l’impegno congiunto delle varie organizzazioni del Terzo Settore che si occupano delle tante e diverse situazioni di bisogno. Il Progetto Insieme a sostegno rappresenta in tal senso la risposta sul territorio metropolitano e Oltre noi… la vita è capofila di una sessantina di organizzazioni che realizzano il progetto in rete. I nostri sforzi si pongono a fianco di quelli delle Istituzioni, in un rapporto di sussidiarietà e non di sostituzione del ruolo dell’Ente Pubblico. Indispensabile è invece il ruolo del volontariato nel far emergere il bisogno, nel porgere la relazione competente d’aiuto e quindi facilitando i Cittadini più fragili nel raggiungere difficile obiettivo del vedersi riconosciuti i propri diritti di protezione giuridica». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:
info@oltrenoilavita.it, insiemeasostegno.mi@progettoads.net.

Stampa questo articolo