Si chiamerà “Franco Bomprezzi”, quella Sala dei Diritti

Non possiamo che elogiare la decisione del Comune di Milano di intitolare al nostro direttore responsabile, scomparso nel dicembre dello scorso anno, la sala conferenze della Casa dei Diritti, ciò che è avvenuto nell’àmbito del “4° Forum delle Politiche Sociali”, aperto anch’esso da un ricordo di Bomprezzi. E altri interessanti incontri sono previsti sempre all’interno di quella manifestazione, come l’incontro del 4 marzo dedicato ai diritti delle persone con disabilità

Franco Bomprezzi

Sarà intitolata a Franco Bomprezzi, direttore responsabile di «Superando.it», scomparso nel dicembre dello scorso anno, la sala conferenze della casa dei Diritti di Milano

«I diritti umani sono, per loro natura, indivisibili e incomprimibili: devono valere per tutti. Anche per chi non è pienamente consapevole di essere un portatore di diritto. Questa è la grande lezione di Franco. E per questo siamo molto contenti che a lui venga dedicato uno spazio all’interno di un luogo che è aperto ai diritti di tutti».
Non possiamo che condividere quanto dichiarato da Maria Villa Allegri, presidente della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), di fronte alla decisione del Comune di Milano di intitolare la sala conferenze della Casa dei Diritti al nostro direttore responsabile, Franco Bomprezzi, scomparso nel dicembre dello scorso anno, che negli ultimi anni della sua vita era stato anche presidente della stessa LEDHA.
La cerimonia di intitolazione di quella sala è avvenuta oggi, 3 marzo, nell’àmbito del 4° Forum delle Politiche Sociali organizzato dall’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Milano, manifestazione di cui ci siamo già occupati in altre parti del giornale e che anch’essa è stata aperta nei giorni scorsi con un ricordo di Bomprezzi.
Insieme alla LEDHA, dunque, riteniamo quanto meno meritoria la decisione assunta dal Comune di Milano, in quanto «intitolare a Franco Bomprezzi un luogo dedicato ai diritti di tutti i cittadini è un riconoscimento dell’impegno da lui speso nel promuovere non solo i diritti delle persone con disabilità, ma una cultura dell’accoglienza e della non discriminazione a 360 gradi».

Per quanto poi riguarda gli incontri di questi giorni in programma all’interno della manifestazione milanese, dopo quello di ieri, 2 marzo, sull’iniziativa ProgettaMI, di cui abbiamo già riferito, un altro assai interessante è previsto per mercoledì 4 marzo (Sala Alessi, Piazza della Scala, 2, ore 9.30), intitolato I diritti delle persone con disabilità. A che punto siamo. Interventi, scelte, politiche, moderato e commentato da Maurizio Colleoni, esperto di politiche e servizi in àmbito di disabilità, con l’introduzione e la presentazione di Isabella Menichini del Comune di Milano.
Nella prima parte (Attività e prospettive dei Servizi Diurni di Milano) porteranno la loro testimonianza Giuliana Michela Mattone del CDD (Centro Diurno Disabili) Ada Negri, Davide Scagliotti di Azione Solidale, coordinatore di Centro Convenzionato SFA (Servizio Formativo all’Autonomia) e Marco Mancini di Fraternità ed Amicizia, Centro Convenzionato CSE (Centro Socio Educativo). Interverranno poi Pinuccia Pisoni e Marisa Tullo, presidenti dei Coordinamenti CDD e SFA/CSE-Consiglieri di LEDHA Milano, con la successiva presentazione dei lavori svolti nel quadro del Tavolo Tecnico Diurnato, a cura di Oscar Vavassori del Comune di Milano, Jolanda Bisceglia dell’ASL e Andrea Miotti dell’Associazione L’Impronta.
La seconda parte verterà invece sui Servizi per la residenzialità: Problematiche e prospettive, con la presentazione dei lavori sul Tavolo Tecnico della Residenzialità, a cura di Claudio Carcano del Comune di Milano, Elena Manzoni di LEDHA Milano e Maurizio Cavalli della Cooperativa I Percorsi. Interverrà qui Virginio Marchesi dell’Assessorato alla Famiglia, alla Solidarietà Sociale e al Volontariato della Regione Lombardia.
La terza parte, infine, si intitolerà Accessibilità per Expo e non solo… e sarà aperta dagli assessori del Comune di Milano Maria Carmela Rozza (Lavori Pubblici e Arredo Urbano) e Pierfrancesco Maran (Mobilità, Ambiente, Metropolitana, Acqua Pubblica ed Energia). Parteciperanno poi Gabriele Favagrossa dell’Associazione Temporanea di Scopo LEDHA-UICI, esperto di mobilità della FISH, Maurizio Carrara, presidente di Unicredit Foundation ed è stato invitato anche Giovanni Daverio, direttore generale del Settore Famiglia, Solidarietà Sociale e Volontariato della Regione Lombardia.
Le conclusioni dell’incontro saranno tratte da Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali e alla Cultura della Salute del Comune di Milano. (Stefano Borgato)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Isabella Menichini (isabella.menichini@comune.milano.it); ufficiostampa@ledha.it.

Stampa questo articolo