Ti seguirò fuori dall’acqua

È questo il titolo del recente libro di Dario Fani – storia di un padre e di un figlio con sindrome di Down – da cui prenderà spunto il 14 marzo un incontro in cui si parlerà di disabilità, genitorialità responsabile, diversità e omologazione, all’interno di “Libri Come”, la Festa del Libro e della Lettura, in corso di svolgimento all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Dario Fani, con il suo libro "Ti seguirò fuori dall'acqua"

Dario Fani, con il suo libro “Ti seguirò fuori dall’acqua”

Si parlerà anche di disabilità, genitorialità responsabile, diversità e omologazione, a Libri Come, la Festa del Libro e della Lettura, in corso di svolgimento fino al 15 marzo all’Auditorium Parco della Musica di Roma.
Lo si farà esattamente sabato 14 marzo (Spazio Officina 2, Viale Pietro de Coubertin, 30, ore 11), durante l’incontro intitolato Ti seguirò fuori dall’acqua. La nascita di un figlio con disabilità tra narrazione e riflessione corale, prendendo spunto dall’omonimo libro (Ti seguirò fuori dall’acqua), recentemente pubblicato per i tipi di Salani da Dario Fani, sociologo e progettista in ambito sociosanitario, che vi racconta l’incontro con un figlio con sindrome di Down.

Insieme a Fani, parteciperanno Luigi Politano, vicepresidente della Comunità di Capodarco di Roma, Giampaolo Celani, presidente dell’AIPD di Roma (Associazione Italiana Persone Down) e Stefano Onnis, direttore della Casa Museo dello sguardo sulla disabilità, meritoria iniziativa avviata lo scorso anno nella Capitale, come avevamo ampiamente riferito a suo tempo. (S.B.)

Ringraziamo Sandro Paramatti per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa@tiseguirofuoridallacqua.it.

Stampa questo articolo