La fragilità umana

«Vogliamo porre l’attenzione sulla fragilità e la centralità dell’uomo, due tematiche indispensabili dell’agire educativo e del lavoro che da vent’anni portiamo avanti con le persone con disabilità nei nostri Centri Diurni e nelle Comunità Residenziali»: così, dal Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, viene presentato il convegno intitolato “La fragilità umana. L’uomo, l’operatore, il no profit a confronto”, in programma per il 12 maggio nel capoluogo marchigiano, appuntamento centrale dei festeggiamenti per il ventennale delle proprie attività

Immagine scelta per la locandina del convegno di Ancona del 12 maggio 2017

L’immagine scelta a corredo della locandina del convegno del 12 maggio ad Ancona

Appuntamento centrale dei festeggiamenti per il ventennale del Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona – ciò di cui abbiamo ampiamente riferito a suo tempo – è in programma per venerdì 12 maggio, presso il Salone delle Feste del Teatro delle Muse del capoluogo marchigiano (ore 16), il convegno intitolato La fragilità umana. L’uomo, l’operatore, il no profit a confronto.

«Con questo evento-spiegano dal Centro Papa Giovanni XXIII – vogliamo porre l’attenzione sulla fragilità e la centralità dell’uomo, due tematiche indispensabili dell’agire educativo e del lavoro che da vent’anni portiamo avanti con le persone con disabilità nei nostri Centri Diurni e nelle Comunità Residenziali. Intendiamo dunque riflettere su come la fragilità in ogni sua manifestazione (disabilità, invecchiamento, disagio) possa essere per la società, e per chi ne fa parte, non solo un motivo di debolezza, bensì un punto di partenza attorno al quale ricostruire l’uomo, le relazioni e il lavoro di cura dei servizi».
Attualmente, va ricordato, sono quarantacinque gli ospiti che quotidianamente usufruiscono dei servizi educativi, riabilitativi e assistenziali, erogati e promossi dal Centro, in convenzione con gli Enti Locali.

Insieme a Giorgia Sordoni, coordinatrice del Centro Papa Giovanni XXIII e a Emma Capogrossi, assessore ai Servizi Sociali del Comune di Ancona, che porterà i saluti istituzionali, interverranno al convegno – moderato dal giornalista RAI Vincenzo Varagona – padre Alberto Maggi, teologo e direttore del Centro Studi Biblici Vannucci di Montefano (Macerata), Luigina Mortari, docente e direttore del Centro per la Ricerca Educativa e Didattica dell’Università di Verona e Tiziano Vecchiato, direttore della Fondazione Zancan di Padova. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@centropapagiovanni.it.

Stampa questo articolo