Il primo Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale

Due giornate aperte al pubblico, dove esperti a livello nazionale e internazionale discuteranno su cosa significhi per una città pensare e produrre cultura in modo accessibile, mettendo in campo azioni per favorire la partecipazione, l’inclusione e l’accoglienza, rendendo la cultura un bene comune fruibile da tutti: sarà questo, domani, 16 ottobre, e martedì 17 a Torino, il primo Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale, organizzato all’interno del Progetto “Torino. Verso una città accessibile” e nell’àmbito della seconda edizione della manifestazione “Torino Design of the City”

Manifesto di "Torino. Verso una città accessibile" e del "Forum Internazionale sull'Accessibilità Culturale"Domani, 16 ottobre, e martedì 17, l’Aula Magna della Cavallerizza Reale dell’Università di Torino ospiterà il primo Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale, organizzato all’interno del Progetto Torino. Verso una città accessibile e nell’àmbito della seconda edizione di Torino Design of the City.
Saranno due giornate aperte al pubblico con ingresso libero, dove esperti a livello nazionale e internazionale discuteranno su cosa significhi per una città pensare e produrre cultura in modo accessibile, mettendo in campo azioni per favorire la partecipazione, l’inclusione e l’accoglienza del pubblico e tracciando un percorso da attuare per rendere la cultura un bene comune fruibile da tutti.

Nel dettaglio del programma, la prima giornata vedrà la partecipazione di rappresentanti di diverse città del mondo, che racconteranno alcune buone pratiche sviluppate a livello locale: dalle politiche di accessibilità universale di Montreal (Canada), allo sviluppo strategico delle biblioteche di Copenaghen (Danimarca), passando per le strategie di accessibilità e i servizi per bambini, giovani e famiglie di Graz (Austria). Seguirà un intervento della città di Fabriano (Ancona), dove il prossimo anno si terrà il Meeting delle Città Creative UNESCO, rispetto alla creatività rivolta alle città sostenibili.
Successivamente si potranno ascoltare le esperienze di altre Città Creative UNESCO italiane, quali Alba (Cuneo), città accessibile per quanto riguarda iniziative legate al cibo; Bologna, con la libertà d’accesso e le nuove forme di relazione attraverso il patrimonio culturale; Carrara, con i suoi studi aperti al pubblico; Milano, come città letteraria accessibile e creativa per tutti; le strategie di Pesaro per una nuova città con la “bicipolitana”; e infine Roma, con riferimento all’accessibilità culturale ai media e all’audiovisivo. Si chiuderà con una riflessione sulle politiche realizzate e in via di definizione da parte dall’Unione Europea e sul percorso svolto fino a questo momento da Torino come città accessibile.
La seconda giornata, invece, sarà aperta dalla discussione di esperti internazionali provenienti dal mondo accademico e del design, sul senso dell’accessibilità come condizione necessaria per lo sviluppo di ogni progetto culturale. Quindi, la sessione pomeridiana sarà dedicata ai tavoli di discussione, all’insegna di varie esperienze e confronti tra amministratori e operatori cittadini, che presenteranno i documenti prodotti per contribuire a tracciare future linee guida condivise sulle possibilità offerte dal design nel riprogettare Torino in funzione dell’accessibilità culturale.
Spazio inoltre vi sarà per presentare il Forum Off, che prevede un calendario con iniziative su alcune tematiche, tra cui ad esempio la creatività nei processi di inclusione e coesione sociale per la realizzazione di eventi, le esperienze di tecnologia legata alla comunicazione museale fruibile da tutti, la sfida dell’accessibilità della cultura e del territorio per la promozione turistica, una mappatura della città con percorsi adatti a persone con difficoltà motorie, un dialogo tra prospettive innovative per l’health design (“progettazione della salute”), oltre a strumenti e strategie per favorire l’apprendimento e la lettura per i più piccoli.

Il Forum Internazionale sull’Accessibilità Culturale rientra, come accennato inizialmente, all’interno del Progetto Torino. Verso una città accessibile, che a partire da oggi, 12 ottobre, e fino al 21 del mese, proporrà in diverse sedi della città la seconda edizione della manifestazione Torino Design of the City, con circa sessanta appuntamenti organizzati da enti e istituzioni culturali pubbliche e private, musei, teatri e biblioteche, dedicati al tema dell’accessibilità riferita a strutture, servizi e attività culturali e focalizzati sull’opportunità di aprirsi a pubblici nuovi e di lavorare sul loro rapporto con il patrimonio culturale tangibile e intangibile.
Torino. Verso una città accessibile, va ricordato in conclusione, è un progetto della Città di Torino nell’àmbito dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, con il sostegno della Fondazione CRT (Cassa di Risparmio di Torino), della Camera di Commercio, dell’Università di Torino e del Politecnico di Torino. Il tutto realizzato con Turismo Torino e Provincia, in collaborazione con il Tavolo Consultivo del Design. (M.B. e S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo del Forum, a quest’altro link un approfondimento sulla manifestazione Torino Design of the City. Per ulteriori informazioni: Marco Buccino (mbuccino@glebb-metzger.it).

Stampa questo articolo