Il Sesto Rapporto sulle disabilità in Toscana 2021-2022

“La persona al centro. La nuova stagione degli interventi per le disabilità tra riforma normativa ed esigibilità dei diritti”: si intitolerà così l’evento di presentazione del Sesto Rapporto sulle disabilità in Toscana 2021-2022, che si terrà online domani, 7 aprile, Il Rapporto è realizzato dall’Osservatorio Sociale Regionale in collaborazione con l’ANCI Toscana (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il Settore Regionale Politiche per l’Integrazione Sociosanitaria

Mappa della Toscana al centro dei vari loghi delle disabilitàLa persona al centro. La nuova stagione degli interventi per le disabilità tra riforma normativa ed esigibilità dei diritti: si intitolerà così l’evento di presentazione del Sesto Rapporto sulle disabilità in Toscana 2021-2022, che si terrà online nella mattinata di domani, giovedì 7 aprile (ore 10). Il Rapporto è realizzato dall’Osservatorio Sociale Regionale in collaborazione con l’ANCI Toscana (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il Settore Regionale Politiche per l’Integrazione Sociosanitaria.

«In questo difficile momento storico – si legge nel comunicato di presentazione dell’evento –, l’attenzione posta al tema della disabilità da parte delle Istituzioni, anche sovranazionali, ha posto le premesse per una stagione di politiche che, diversamente dal passato, potranno avvalersi del sostegno di risorse economiche e normative di ampio respiro: dai fondi messi a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, all’approvazione dei LEPS [Livelli Essenziali delle Prestazioni Sociali, N.d.R.], alla Legge Delega [Legge 227/21, Delega al Governo in materia di disabilità, N.d.R.] che prevede una significativa revisione della normativa finalizzata a ottimizzare le procedure di accertamento e valutazione, e migliorare i percorsi per l’inclusione delle persone. Apprezzabili premesse per mettere a sistema una serie di riforme ed interventi in grado di contribuire, assieme ad altre, alla realizzazione di una società capace di farsi carico dei bisogni dei cittadini superando le logiche emergenziali e assistenziali: un’occasione che non possiamo sprecare».

Nel Rapporto sono sviluppate quattro aree operative inerenti alla disabilità in Toscana: la costruzione dei percorsi di Vita Indipendente, già attivi sul territorio regionale, anche in relazione ai progetti per il cosiddetto “Dopo di Noi”, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza; la Legge Delega in materia di disabilità; i Livelli Essenziali delle Prestazioni Sociali. (Simona Lancioni)

A questo link è disponibile il programma completo dell’incontro online di domani, 7 aprile. La partecipazione è gratuita, ma è necessario iscriversi attraverso questo link.
La presente nota è già apparso nel sito di Informare un’H-Centro Gabriele e Lorenzo Giuntinelli di Peccioli (Pisa) e viene qui ripreso – con alcune modifiche dovute al diverso contenitore – per gentile concessione.

Stampa questo articolo