Al passo dei bambini con disabilità

«Dall’8 al 19 settembre, in qualsiasi località d’Italia e del mondo, sarà possibile camminare, correre, andare in bicicletta o praticare nordic walking, per sostenere le attività riabilitative e di ricerca di tutti i ventotto Centri della Nostra Famiglia, migliorare la qualità della vita dei bambini e delle bambine con disabilità che vi fanno riferimento e promuovere la cultura dell’inclusione sociale»: viene presentata così, dall’organizzazione promotrice, la nuova edizione della camminata virtuale denominata “Al passo dei bambini”

Immagine realizzata per la camminata virtuale organizzata dalla Nostra Famiglia, settembre 2021

Immagine realizzata per la camminata virtuale organizzata dalla Nostra Famiglia

«In qualsiasi località d’Italia e del mondo, sarà possibile camminare, correre, andare in bicicletta o praticare nordic walking, per sostenere le attività riabilitative e di ricerca di tutti i nostri ventotto Centri, migliorare la qualità della vita dei bambini e delle bambine con disabilità che vi fanno riferimento e promuovere la cultura dell’inclusione sociale»: viene presentata così, dalla Nostra Famiglia, la nuova edizione della camminata virtuale denominata Al passo dei bambini, che si protrarrà dall’8 al 19 settembre, cui ognuno, come detto dai promotori, potrà partecipare, in qualsiasi località, praticando lo sport preferito tra camminata, corsa, ciclismo o nordic walking, con una donazione a partire da 5 euro.
Lo si potrà fare da soli, in famiglia, con gli amici oppure come gruppo, associazione o società sportiva, fermo restando, naturalmente, il pieno rispetto delle norme per il contenimento del Covid. Si dovrà quindi scattare una foto e caricarla sui social con l’hashtag #CAMMINATA21 o inviarla all’indirizzo camminata@lanostrafamiglia.it.
Tutte le foto accompagnate da una donazione verranno pubblicate sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram della Nostra Famiglia. (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: ufficio.stampa@lanostrafamiglia.it (Cristina Trombetti).

Stampa questo articolo