Vanessa Pallucchi nuova portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore

Combattere le diseguaglianze, affermare un modello di sussidiarietà circolare, spingere per il completamento della Riforma del Terzo Settore: sono le priorità indicate da Vanessa Pallucchi, vicepresidente nazionale di Legambiente, presidente di Legambiente Scuola e Formazione, che è la nuova portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, «I Forum – ha dichiarato tra l’altro – dovrà adeguare il proprio modello organizzativo e di funzionamento, al fine di valorizzare ulteriormente tutte le ricche e diverse esperienze dei vari soggetti che lo compongono e che in generale compongono il Terzo Settore»

Vanessa Pallucchi

Vanessa Pallucchi

Combattere le diseguaglianze, affermare un modello di sussidiarietà circolare, spingere per il completamento della Riforma del Terzo Settore: sono le priorità indicate da Vanessa Pallucchi, la nuova portavoce del Forum Nazionale Terzo Settore, eletta oggi durante l’Assemblea Nazionale del Forum, di cui abbiamo riferito in altra parte del giornale, a proposito della relazione presentata dalla portavoce uscente Claudia Fiaschi.
Nel ringraziare quest’ultima per il prezioso lavoro svolto, Pallucchi, 55 anni, spoletina, vicepresidente nazionale di Legambiente, presidente di Legambiente Scuola e Formazione, coordinatrice nell’ultimo quadriennio della Consulta Tematica del Forum dedicata ad Istruzione ed Educazione, oltreché rappresentante del Forum stesso nel Comitato di Sorveglianza PON (Programma Operativo Nazionale) del Ministero dell’Istruzione, ha sottolineato la necessità di «proiettare il Forum verso il futuro, e renderlo pronto a cogliere le nuove e complesse sfide che ci attendono». «Per questo motivo – ha aggiunto – il Forum dovrà adeguare il proprio modello organizzativo e di funzionamento, al fine di valorizzare ulteriormente tutte le ricche e diverse esperienze dei vari soggetti che lo compongono e che in generale compongono il Terzo Settore e il Forum stesso, unitamente a un nuovo protagonismo del territorio, a partire dai Forum regionali e territoriali».

«Anche per questo – ha concluso – si pone forte e non eludibile la questione del sostegno agli Enti del Terzo Settore a garanzia della sostenibilità e prosecuzione delle proprie attività e servizi, soprattutto dopo le difficoltà emerse dal post-pandemia». (S.B.)

A questo link è disponibile la composizione dei nuovi organi sociali del Forum Nazionale del Terzo Settore. A quest’altro link, invece, vi è l’elenco dei soci (tra i quali la FISH-Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e degli aderenti al Forum stesso.
Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: stampa@forumterzosettore.it.

Stampa questo articolo