Diamo voce alla solidarietà. Insieme per il futuro del volontariato

Si chiamerà così l’evento promosso per il 5 dicembre a Bergamo, in corrispondenza con la Giornata Internazionale del Volontariato, dal Forum Nazionale del Terzo Settore, da CSVnet e dalla Caritas Italiana, in collaborazione con il CSV di Bergamo e con Bergamo Capitale Italiana del Volontariato 2022. L’incontro, come sottolineano i promotori, «sarà il “punto di approdo” delle considerazioni emerse il 3 dicembre con una serie di attività nelle piazze di Bergamo e di Cosenza, ma anche il “punto di inizio” di un percorso di riflessione sul futuro del volontariato»

Giornata Internazionale del Volontariato, 5 dicembre 2022«L’Italia ha bisogno di solidarietà e la solidarietà ha bisogno di ascolto, spazio, partecipazione»: è partendo da tale assunto che quest’anno la Giornata Internazionale del Volontariato del 5 dicembre, istituita dalle Nazioni Unite e giunta quest’anno alla sua trentasettesima edizione, sarà celebrata con un doppio appuntamento, il primo dei quali il 3 dicembre, nelle piazze di Bergamo e Cosenza, che saranno animate con attività e piccoli laboratori, coinvolgendo la cittadinanza e i volontari, oltreché ascoltando appunto le loro opinioni sui temi più rilevanti sul volontariato italiano.

Il secondo appuntamento, invece, è in programma proprio per il 5 dicembre, nel pomeriggio a Bergamo (ore 17-22), con l’incontro intitolato Diamo voce alla solidarietà. Insieme per il futuro del volontariato, promosso dal Forum Nazionale del Terzo Settore, da CSVnet (Associazione Centri di Servizio per il Volontariato) e dalla Caritas Italiana, in collaborazione con il CSV di Bergamo (Centro di Servizio per il Volontariato) e con Bergamo Capitale Italiana del Volontariato 2022.

A quest’ultimo evento parteciperanno una serie di rappresentanti del mondo del Terzo Settore e delle Istituzioni, «“punto di approdo” delle considerazioni emerse nelle piazze – come sottolineano i promotori – e contemporaneamente “punto di inizio” di un percorso di riflessione sul futuro del volontariato. Nel nostro Paese, infatti, ci sono oltre 5 milioni di volontari che scelgono di operare in ogni àmbito della vita sociale: il loro impegno è emerso in modo ancora più evidente durante l’emergenza pandemica, ma è prezioso e insostituibile da sempre, anche e soprattutto quando è lontano dai riflettori. Con questo evento, dunque, vogliamo valorizzare l’impegno dei volontari, partendo dal loro ascolto e dalla lettura dell’impatto che i grandi cambiamenti sociali in corso stanno producendo sul volontariato stesso». (S.B.)

A questo link il programma completo dell’evento del 5 dicembre a Bergamo (per parteciparvi scrivere a carnevale@forumterzosettore.it).

Stampa questo articolo