Al lavoro tra i fiori e in mezzo al verde

Verrà presentato il 25 giugno a Villa d’Adda (Bergamo), il progetto “Chopin: Diversamente Impresa”, proposta per un’esperienza lavorativa rivolta a persone con disabilità che abbiano terminato il percorso scolastico e che nascerà all’inizio del 2011, occupando quindici persone a part-time, impegnate nella lavorazione, coltivazione e vendita di prodotti floreali. L’iniziativa è nata nella Provincia orobica, per volontà del Forum delle Associazioni (Area Diversamente Abili) dell’Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino, dell’A.Ge. (Associazione Genitori Italiani) e della Cooperativa Lavorare Insieme

Mano di persona che lavora in un giardinoIl Progetto denominato Chopin: Diversamente Impresa è un’iniziativa nata nella Provincia di Bergamo dalla volontà comune del Forum delle Associazioni (Area Diversamente Abili) dell’Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino, dell’A.Ge. (Associazione Genitori Italiani) di Bergamo e della Cooperativa Sociale Lavorare Insieme.
«Si tratta – spiega Carlo Boisio, presidente del Forum – di una proposta per un’esperienza lavorativa rivolta a persone con disabilità che abbiano terminato il percorso scolastico e che nascerà all’inizio del 2011 a Villa d’Adda, in provincia di Bergamo, occupando esattamente quindici persone a part-time, impegnate nella lavorazione, coltivazione e vendita di prodotti floreali».

Proprio a Villa d’Adda, venerdì 25 giugno (“Sala Grande” dell’Oratorio, ore 21), Chopin: Diversamente Impresa vivrà il suo primo momento di presentazione ufficiale, aperto a famiglie, associazioni, operatori, istituti comprensivi e amministratori del territorio. Nel corso della serata, dopo i saluti delle autorità e la presentazione dei partner coinvolti, gli aspetti scientifici dell’iniziativa verranno illustrati da Lucio Moderato, quelli organizzativi, invece, da Antonio Posa. (S.B.)

Per ulteriori informazioni: segreteria_chopin@libero.it.
Stampa questo articolo