Ti regalo una favola

Si chiama così la raccolta di audiofiabe lette da noti personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura e dello sport, pubblicate dalle Edizioni Paoline e realizzata in collaborazione con l’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), alla quale andrà anche parte del ricavato. Tra le “voci”, anche quelle di Pino Insegno, Ricky Memphis, Andrea Lo Cicero e Carlotta Tedeschi

Copertina della raccolta di audiofiabe "Ti regalo una favola"Nasce da un’idea di Giuseppe Bottazzi, insegnante di Educazione Fisica, collaboratore della Facoltà di Pedagogia dell’Università La Sapienza di Roma, Socio dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down) e per l’occasione scrittore di favole per bambini, la bella iniziativa presentata stamane a Roma, vale a dire la raccolta di audiofiabe intitolata Ti regalo una favola, pubblicata a cura di Paoline Audiovisive e realizzata in collaborazione con la stessa AIPD, alla quale andrà parte del ricavato.
Si tratta di undici divertenti favole in rima, dedicate ai bambini dai 4 ai 10 anni, narrate da diverse voci di attori, tra cui Pino Insegno e Ricky Memphis, tra quelli più noti al grande pubblico, e altri personaggi come Andrea Lo Cicero, giocatore della Nazionale di rugby e la giornalista di Radio Rai Carlotta Tedeschi.
«Sono storielle piene di umorismo e simpatia – si legge nella presentazione -, che tra buffi protagonisti e rocambolesche avventure, parlano di amicizia, amore, accoglienza e solidarietà, con allegria, poesia e molta saggezza, perché, come in ogni favola che si rispetti, c’è sempre qualcosa di bello e importante da imparare. Le narrazioni, caratterizzate ognuna da un tocco di originalità e stile, sono accompagnate da belle musiche che incantano ed evocano luoghi vicini e lontani».
Per quanto riguarda proprio le musiche, esse si devono a Felice Severa, compositore, diplomato in Pianoforte e in Musica Elettronica al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, con varie collaborazioni in àmbito teatrale, discografico e nel campo della musica leggera. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa Paoline (Romano Cappelletto), ufficio stampa@paoline.it.

Stampa questo articolo