Lucca, riferimento nazionale per il volontariato

Nel corso di una grande festa di ringraziamento per tutte le organizzazioni che hanno contributo, nell’aprile scorso, al successo del Festival del Volontariato 2013, il Centro Nazionale per il Volontariato di Lucca ha fissato le date dell’evento che si terrà il prossimo anno ancora in aprile, oltre a una serie di importanti appuntamenti nazionali, da qui alla fine dell’anno

Festa di Lucca per il Festival del Volontariato 2013

Foto di gruppo per la festa di ringraziamento a Lucca, rivolta a tutte le organizzazioni che hanno contribuito al successo del Festival del Volontariato 2013

Il prossimo Festival del Volontariato si terrà ancora una volta a Lucca, dal 10 al 13 aprile del 2014. A dare l’annuncio è stato il presidente del CNV (Centro Nazionale per il Volontariato) Edoardo Patriarca, nel corso della festa organizzata dallo stesso CNV nella cinquecentesca Villa Bottini, situata nel centro storico della città toscana, per ringraziare tutte le associazioni che hanno contribuito al grande successo dell’edizione 2013 [se ne legga anche in questo giornale, N.d.R.], che dall’11 al 14 aprile scorso ha fatto registrare ben 23.000 presenze, con la partecipazione di circa 3.500 addetti ai lavori e il coinvolgimento di oltre 300 associazioni di volontariato italiane in circa 120 eventi.
«Sta per concludersi il mio primo anno da presidente del CNV – ha dichiarato per l’occasione Patriarca, che oltre ad essere presidente del Centro e dell’IID (Istituto Italiano della Donazione), è anche parlamentare e membro della Commissione Affari Sociali della Camera – e sento quindi il bisogno di ringraziare tutti per i successi ottenuti. Grazie alla città di Lucca, allo staff del Centro e a tutto il volontariato italiano. Cominceremo da subito a lavorare insieme per costruire in modo congiunto l’edizione 2014 del Festival. E prima ancora, in settembre, sempre a Lucca, organizzeremo una due giorni per confrontarci con le associazioni, con le reti e con tutti i nostri soci sui temi e sui contenuti da sviluppare. Senza trascurare la necessaria connettività con la politica».

Le nuove date del Festival del Volontariato sono state decise nel corso dell’Assemblea Annuale del CNV, durante la quale sono stati anche definiti una serie di appuntamenti nazionali, il primo dei quali in programma a Lucca, a fine agosto, quando il Centro organizzerà in collaborazione con la Caritas Italiana due giorni di formazione per i giovani volontari italiani. E mentre poi a settembre, come detto, saranno gettate le basi per il Festival del Volontariato 2014, in ottobre il CNV e il SEAC (Segretariato Enti e Associazioni di Volontariato Penitenziario) organizzeranno a Roma un appuntamento nazionale sui temi del carcere, con un focus dedicato alle pene alternative. E ancora, all’inizio di novembre vi sarà la Giornata Nazionale del Dono, anch’essa a Lucca, che si svilupperà in due giornate e che vedrà la collaborazione del CNV e dell’IID.
Infine, un ulteriore evento nazionale verrà organizzato a Roma, il 5 dicembre prossimo, in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato.

Alla festa di Villa Bottini a Lucca, oltre a partecipare circa un centinaio di associazioni – cui è stato consegnato un attestato per ringraziare del prezioso contributo – hanno portato i loro saluti i rappresentanti delle Istituzioni e le Autorità Cittadine, che hanno sostenuto e collaborato al Festival del Volontariato. A partire dal Comune di Lucca, con il sindaco Alessandro Tambellini, la Provincia (Simona Bottiglioni), la Prefettura (Carmela Crea), l’Arcivescovado (don Lucio Malanca), il Comune di Capannori (Gabriele Bove), il Cesvot (Centro Servizi Volontariato Toscana),  con il suo presidente Patrizio Petrucci e anche la senatrice Stefania Giannini, che ha voluto ricordare lo slogan del Festival, Dentro tutti, affermando che «mentre il Novecento è stato il secolo degli individualismi, questo dev’essere il millennio del coinvolgimento e della partecipazione. Da lì occorre ripartire».
«Al Festival del Volontariato – ha dichiarato dal canto suo il Sindaco di Lucca – sono state affrontate questioni fondamentali per il nostro Paese, con la riscoperta del senso di comunità, di vicinanza e di appartenenza. Sono stati giorni intensi, costruiti da tutti. Perché tutti hanno partecipato. Sono felice che Lucca sia un riferimento nazionale per il volontariato». (Ufficio Stampa del CNV)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@centrovolontariato.net.

Stampa questo articolo