Persone con disabilità e opportunità di lavoro

Si terrà il 30 ottobre a Napoli un’Assemblea Aperta voluta dall’ANIDA (Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili), per analizzare approfonditamente le tante inadempienze di questi anni nell’applicazione della Legge 68/99 sul diritto al lavoro delle persone con disabilità, guardando innanzitutto alla situazione di Napoli e della Regione Campania

lavoro-11Gli esponenti politici e istituzionali, le rappresentanze sindacali, le forze produttive e le varie associazioni sono state invitate dall’ANIDA (Associazione Nazionale Italiana Diversamente Abili) all’Assemblea Aperta organizzata per mercoledì 30 ottobre a Napoli (Sala Consiliare della II Municipalità, PiazzaDante, 93, ore 15), sul tema Disabili e opportunità di lavoro, incontro voluto per analizzare approfonditamente le tante inadempienze di questi anni nell’applicazione della Legge 68/99 sul diritto al lavoro delle persone con disabilità, guardando innanzitutto alla situazione di Napoli e della Regione Campania.

Oggetto della discussione, come viene spiegato dai rappresentanti dell’ANIDA, saranno in particolare: «l’assenza dei controlli e le mancate messe in mora per le aziende pubbliche e private che non ottemperano all’obbligo delle assunzioni delle cosiddette “categorie protette”; il mancato aggiornamento e la pubblicazione della graduatoria dei disabili, ferma al 2010; l’assenza totale di corsi di formazione professionale specifici per le categorie protette; l’assenza di progettualità nell’utilizzo dei fondi messi a disposizione della Regione Campania dal Governo Nazionale e dalla Comunità Europea; la mancanza della messa in rete di tutte quelle informazioni e dei modelli utili e necessari per evitare alle persone con disabilità inutili e faticosi spostamenti; il corretto utilizzo delle convenzioni tra collocamento e aziende, come da articolo 11 della Legge 68/99; lo sblocco del concorso bandito dall’ASL Napoli 1 per l’assunzione di settantaquattro assistenti amministrativi, riservato alle categorie protette». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: anidaweb@libero.it.

Stampa questo articolo