Camminata dell’Amicizia: la solidarietà è già cura

Continuare a far crescere l’Ospedale Amico della Nostra Famiglia-IRCCS Medea di Bosisio Parini (Lecco), con nuovi ambulatori e posti letto per bambini affetti da malattie neuropsichiatriche, sarà l’obiettivo principale anche della quarantunesima edizione della Camminata dell’Amicizia, la tradizionale gara podistica, nata anche a scopi solidali, in programma per il 30 marzo nella località brianzola

Dionigi Tettamanzi

Il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano, sarà il testimonial d’eccezione della quarantunesima Camminata dell’Amicizia di Bosisio Parini (Lecco)

Sta per tornare a Bosisio Parini (Lecco) la Camminata dell’Amicizia, tradizionale marcia non competitiva con percorsi di 7 e 12 chilometri, aperta a tutti e riconosciuta per i concorsi FIASP Italia (Federazione Italiana Amatori Sport per Tutti). L’appuntamento è esattamente per domenica 30 marzo, sempre con l’organizzazione del Gruppo Amici di don Luigi Monza dell’Associazione La Nostra Famiglia.
Continuare a far crescere l’Ospedale Amico della Nostra Famiglia-IRCCS Medea di Bosisio Parini sarà l’obiettivo principale anche in questa quarantunesima edizione dell’evento, con nuovi ambulatori e posti letto per bambini affetti da malattie neuropsichiatriche: la solidarietà dei tanti podisti aiuterà infatti a portare a termine entro l’anno la ristrutturazione di un quarto padiglione, beneficiando così i tanti bimbi che chiedono di essere aiutati.
Oltre a questo, poi, l’iniziativa manterrà i suoi obiettivi tradizionali, quelli cioè di sostenere l’OVCI (Organismo Volontariato per la Cooperazione Internazionale)-La Nostra Famiglia e la partecipazione di alcuni ragazzi a un pellegrinaggio a Lourdes.

Molte, come sempre, saranno le attrazioni della giornata. Alle 7.45, innanzitutto, vi sarà a Ponte Lambro la partenza della fiaccolata ad opera dell’Unione Sportiva San Maurizio di Erba, con l’accompagnamento della fanfara dei bersaglieri “Guglielmo Colombo” di Lecco.
Quindi (ore 9) partirà la Camminata dal campo sportivo del Centro La Nostra Famiglia di Bosisio, dove si accenderà il tripode. L’assistenza medica verrà garantita per tutto il percorso dalla Croce Verde locale.
Successivamente, l’ormai consueta risottata, a cura della Confraternita della Pentola di Senago, accoglierà i partecipanti all’arrivo, mentre l’intero pomeriggio sarà poi animato dai canti, dai balli e dalle coreografie del gruppo I fracassoni e dal Trio Amis de l’Osteria.
Saranno presenti anche gruppi folkloristici e corpi musicali, ovvero i Firlinfeu di Pusiano, le Majorettes di Biassano e la Corale Don Giuseppe Sacchi di Cesana.
Doppio divertimento per i più piccoli: li attenderà infatti all’arrivo la pista veicoli PegPerego e l’arrampicata sugli alberi con Floricultura Sangiorgio Vittorio e Salus Arboris di Andrea Borrone.
E infine, la novità di questa edizione: la possibilità, per i più coraggiosi, di un tour in elicottero, per ammirare dall’alto le bellezze della regione brianzola.

Da ultima, ma non certo ultima, la menzione di colui che sarà il testimonial d’eccezione della quarantunesima Camminata, il cardinale Dionigi Tettamanzi, arcivescovo emerito di Milano.
E sarà anche presente, in veste di damigella d’onore, la giovane Alessia Ripamonti, campionessa italiana dei 400 metri Promesse 2014. (C.T.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficio.stampa@bp.lnf.it.

Stampa questo articolo