Stalker Teatro: un premio a quarant’anni di impegno

Verrà assegnato il 23 luglio a Volterra il prestigioso “Premio della Critica 2014” (Sezione “Teatri delle Diversità”), promosso dall’ANCT (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro), alla compagnia torinese Stalker Teatro, il cui nucleo artistico è attivo da quasi quarant’anni nel campo dell’educazione, della sperimentazione e del teatro sociale, mantenendo sempre l’inclusione dei soggetti sociali più deboli tra i propri princìpi-guida

"Gli Ulissidi" (spettacolo di Stalker Teatro)

Una scena da “Gli Ulissidi”, rappresentazione curata dalla compagnia torinese Stalker Teatro (foto di Ewa Gleisner)

La compagnia torinese Stalker Teatro, diretta da Gabriele Boccacini, si è aggiudicata, insieme al regista Mimmo Sorrentino, il prestigioso Premio della Critica 2014, promosso dall’ANCT (Associazione Nazionale dei Critici di Teatro), per la Sezione Teatri delle Diversità.
Il riconoscimento, giunto alla sua quinta edizione, verrà assegnato mercoledì 23 luglio a Volterra (Pisa), durante l’importante VolterraTeatro Festival 2014.

Il nucleo artistico di Stalker Teatro è attivo da quasi quarant’anni nei settori dell’educazione, della sperimentazione e del teatro sociale. In particolare, la compagnia – riconosciuta dal Dipartimento dello Spettacolo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – sviluppa la propria ricerca nel rapporto fra teatro e arti visive e nella produzione di spettacoli, performance ed eventi che spesso prevedono il coinvolgimento diretto degli spettatori, trasformati in coprotagonisti.
Come è stato scritto, «dalla creazione, nei primi Anni Ottanta, del Centro di Sperimentazione e Didattica Teatrale presso l’ex Ospedale Psichiatrico di Collegno (Torino) alla costituzione di una Residenza Multidisciplinare nel Biellese, fino alle Officine per lo Spettacolo e l’Arte Contemporanea CAOS di Torino, il rapporto privilegiato con il territorio e la comunità di riferimento, l’inclusione dei soggetti sociali più deboli (disabili, pazienti psichiatrici, detenuti), l’incontro e lo scambio sono stati per Stalker i princìpi di un fare teatro sicuramente non convenzionale, ma soprattutto molto concreto».

Per quanto poi riguarda l’ANCT, presieduta da Giulio Baffi, essa assegna i propri premi a registi, attori, drammaturghi, festival, studiosi, creatori luci e a «tutti coloro che contribuiscono a far crescere, con punte d’eccellenza, il teatro contemporaneo». Non esistono categorie predefinite e la scelta dei premiati è frutto di un’attenta analisi di tutte le segnalazioni degli iscritti all’Associazione. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: stampa.stalkerteatro@libero.it.

Stampa questo articolo