Il Fondo per le Non Autosufficienze avrà 400 milioni

Non ci sarà più, dunque, il taglio di 100 milioni di euro a tale Fondo, il cui finanziamento verrà invece aumentato di 50 milioni, come ha comunicato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, durante l’incontro avuto con i rappresentanti delle Federazioni FISH e FAND, ciò che è stato confermato anche agli esponenti del Comitato 16 Novembre dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio

Graziano Delrio e Giuliano Poletti

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti (a destra), insieme al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio

Come avevamo riferito nella mattinata di oggi, i rappresentanti della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), insieme a quelli della FAND (Federazione Nazionale tra le Associazioni di Persone con Disabilità), hanno incontrato il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, per affrontare l’ormai nota questione del taglio di 100 milioni di euro (da 350 a 250) al Fondo per le Non Autosufficienze, prospettato dal Disegno di Legge di Stabilità per il 2015.
Ebbene, durante l’incontro, Poletti, sentita anche la Presidenza del Consiglio, ha rassicurato le Federazioni sul fatto che la dotazione del Fondo per il 2015 arriverà a 400 milioni.
Contestualmente, il Comitato 16 Novembre (Associazione Malati SLA e Malattie Altamente Invalidanti), che aveva avviato un presidio di fronte al Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha incontrato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, ottenendo un’analoga rassicurazione.

L’incontro, per altro, ha rappresentato per la FISH anche un’occasione per attirare l’attenzione sul limitato finanziamento del Fondo Nazionale delle Politiche Sociali e del Fondo per l’Occupazione delle Persone con Disabilità, azzerato, quest’ultimo, per il 2015.
Su tali aspetti, Poletti ha espresso la massima attenzione da parte del Governo, auspicando che nel corso della discussione parlamentare ormai imminente, che riguarderà la Legge di Stabilità, quei Fondi possano essere maggiormente finanziati.
Il Ministro ha richiamato infine la centralità di momenti di programmazione delle politiche sociali per la disabilità, anche avvalendosi dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità.

«Oggi – è il commento “a caldo” di Vincenzo Falabella, presidente della FISH – le interlocuzioni mantenute nel corso degli anni da parte della FISH hanno restituito un risultato positivo. Non possiamo comunque non ringraziare il Comitato 16 Novembre, per la sua iniziativa utile al raggiungimento di questo traguardo. Ora dovremo prestare attenzione alla redazione del Decreto di Riparto del Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze, che verosimilmente verrà già delineato nelle prossime settimane. Oltre a ciò il nostro lavoro proseguirà incessantemente sui tanti aspetti che riguardano la qualità della vita delle persone con disabilità». (C.G. e S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@fishonlus.it.

Stampa questo articolo