Spieghiamo l’autismo nelle scuole

Già in questa settimana, ma anche nella prossima, in vista del 2 Aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, l’Associazione Il Filo dalla Torre ha avviato una serie di incontri di informazione gratuita, condotti da professionisti nel campo dei disturbi dello spettro autistico, rivolti agli insegnanti, agli alunni e agli studenti di alcune scuole elementari, medie inferiori e superiori

Bimba con problemi di autismoIn vista del 2 Aprile, Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’Autismo, l’Associazione Il Filo dalla Torre, nata nel 1994 a Roma (e con una sede anche a Milano), allo scopo di agire nel campo dell’autismo e della disabilità psichica, sostenendo la crescita dei bambini autistici, delle loro famiglie, delle scuole e di tutti i sistemi di riferimento, ha già avviato in questa settimana una bella iniziativa rivolta alle scuole, che si ripeterà poi anche nelle giornate tra il 30 marzo e il 1° aprile.

In sostanza, l’idea è stata quella di coinvolgere gli insegnanti, gli alunni e gli studenti di alcune scuole elementari, medie inferiori e superiori, in incontri di informazione gratuita, condotti da professionisti nel campo dei disturbi dello spettro autistico.
Gli incontri sono naturalmente organizzati in maniera diversa, a seconda del tipo di utenza: agli insegnanti e agli studenti delle medie, infatti, è riservata la visione del filmato riguardante le attività del Filo dalla Torre (Il Progetto Evolutivo Integrato Autismo e Disabilità – PEIAD), mentre per i bimbi delle elementari viene proiettato il cortometraggio francese Il mio fratellino dalla luna, che spiega appunto l’autismo ai più piccoli.
Ma non solo: a margine infatti dell’iniziativa, vi è anche un concorso, intitolato Un disegno o una frase per l’autismo, consistente nella richiesta fatta ai bimbi e ai ragazzi più giovani di realizzare un disegno, dopo la visione del filmato, che rappresenti la loro visione dell’autismo, mentre agli studenti più grandi si chiede di scrivere un breve testo o una frase. Il tutto verrà poi pubblicato in Facebook e votato nelle settimane successive, fino ad arrivare il 10 aprile alla proclamazione dei vincitori per le diverse categorie – che riceveranno un attestato e la possibilità di vedere pubblicate le loro opere sul volantino del Filo dalla Torre – attraverso il conteggio dei Mi piace. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@filodallatorre.it.

Stampa questo articolo