Doppo evento, a Pisa, dedicato alla famiglia

E soprattutto al ruolo rilevante che essa può svolgere nel percorso terapeutico di tanti bambini e ragazzi, nella fattispecie in àmbito di disturbi alimentari. Proprio su questo settore della ricerca, infatti, verterà il 7 maggio un convegno nella città toscana, seguìto in serata da un grande “Recital solidale”, utile a raccogliere fondi, cui parteciperà anche Riccardo Zanellato, una delle voci più importanti della lirica italiana e internazionale. Il tutto a cura dell’IRCCS Fondazione Stella Maris

Riccardo Zanellato

Riccardo Zanellato, una delle figure più importanti della lirica italiana e internazionale, presterà la propria voce, il 7 maggio a Pisa, per sostenere la ricerca sui disturbi della condotta alimentare

Sabato 7 maggio l’IRCCS Fondazione Stella Maris di Calambrone, presso Pisa, promuoverà nella città toscana due importanti iniziative per sostenere un progetto di ricerca nel campo della psicoterapia per le famiglie di bambini e adolescenti.

Si incomincerà nel pomeriggio, presso l’Auditorium dell’Opera Primaziale (ore 16.30-19), con il convegno intitolato Sostenere per crescere: la sfida di costruirsi in famiglia, iniziativa aperta agli addetti ai lavori, ma anche a insegnanti e genitori, il cui obiettivo è sostanzialmente quello di costruire un’alleanza forte con la famiglia. Vi verrà infatti illustrato il lavoro svolto dalla Fondazione Stella Maris insieme alle famiglie, per sostenere bambini e adolescenti che sviluppano un disturbo della condotta alimentare in momenti critici della loro crescita (ad esempio, l’anoressia), con le testimonianze di genitori e pazienti.

In serata, poi, nel suggestivo scenario della Chiesa di San Frediano (ore 21), è in programma il Recital solidale, che vedrà il basso Riccardo Zanellato, una delle figure più importanti della lirica italiana e internazionale, prestare la propria voce per sostenere la ricerca sui disturbi della condotta alimentare. Lo accompagneranno altri interpreti di spicco, come il baritono Gezim Myshketa e il pianista Silvano Zabeo, con il regista, musicista musicologo e attore Marco Pucci Catena, nel ruolo del narratore, durante una serata centrata sul tema del padre e tutta dedicata alla famiglia e al ruolo rilevante da essa svolto nel percorso terapeutico di tanti bambini e ragazzi.
Il ricavato, come detto,  verrà devoluto all’assegnazione di borse di studio per la ricerca nel campo della psicoterapia applicata alla cura dei disturbi alimentari. (R.R.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: r.rezoalli@gmail.com (Roberta Rezoalli).

Stampa questo articolo