Riabilitazione motoria nelle malattie neuromuscolari

Sarà questo il tema del nuovo incontro educativo sull’assistenza alle persone con malattie neuromuscolari, in programma per il 14 giugno ad Ancona (ore 15-17), a cura della Fondazione Paladini e dell’équipe del Centro Clinico per le Malattie Neuromuscolari, che ha sede presso la struttura ospitante. L’iniziativa si rivolge a malati, familiari, caregiver, operatori sanitari (pediatri, medici specialisti, fisioterapisti, infermieri, logopedisti, operatori socio sanitari ecc.) e a tutti coloro che siano interessati all’argomento

Chase, USA, affetto da SMA II

Chase è un bimbo americano affetto da atrofia muscolare (SMA) di tipo II

Un nuovo incontro educativo sull’assistenza alle persone con malattie neuromuscolari (distrofie, atrofie, miotonie ecc.) è in programma per martedì 14 giugno presso l’Auditorium Totti dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona (ore 15-17), a cura della Fondazione Paladini e dell’équipe del Centro Clinico per le Malattie Neuromuscolari, che ha sede presso la struttura ospitante.

Tema di tale appuntamento (a partecipazione gratuita) – rivolto a malati, familiari, caregiver, operatori sanitari (pediatri, medici specialisti, fisioterapisti, infermieri, logopedisti, operatori socio sanitari ecc.) e a tutti gli interessati – sarà La riabilitazione motoria.
Vi interverranno Maria Gabriella Ceravolo, che dirige la Clinica di Neuroriabilitazione di Ancona; Francesca Lupidi, neurologa; Michela Coccia, fisiatra; Michela Aringolo, fisiatra; Matteo Andreolini, fisioterapista. (S.G.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@fondazionepaladini.it.

La Fondazione Paladini di Ancona
La Fondazione Paladini ONLUS è nata nel 2008 ad Ancona, in memoria del dottor Dante Paladini che, in qualità di promotore e responsabile sin dalle prime fasi di sperimentazione gestionale, ebbe un ruolo fondamentale ai fini dell’istituzione del Centro Regionale per la Diagnosi e il Trattamento delle Malattie Neuromuscolari presso l’Ospedale Regionale di Ancona.
Con l’idea che tutte le persone affette da malattie neuromuscolari possano migliorare la propria qualità della vita e rallentare l’avanzamento della malattia attraverso cure sempre più adeguate, grazie all’incremento della ricerca e della formazione degli operatori sanitari, la struttura si propone di garantire sia l’assistenza al paziente affetto da patologia neuromuscolare, sia un percorso caratterizzato da un insieme di attività correlate alle vari fasi evolutive della malattia, quanto più completo e integrato possibile tra le professionalità, le organizzazioni di volontariato e i servizi del territorio regionale.
La Fondazione collabora con il Centro Clinico per le Malattie Neuromuscolari attraverso l’acquisto di attrezzature per il potenziamento dell’attività, finanziando borse di studio per la ricerca, organizzando interventi formativi per gli operatori e familiari, rendendo attivo un servizio di front-office rivolto a tutti i pazienti e ai loro familiari.
Tra i soci fondatori vi sono l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti di Ancona e la Fondazione Serena di Milano, organismo costituito dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare), dall’AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), dalla Fondazione Telethon e dall’Ospedale Niguarda, entità sul territorio nazionale che dispongono di un importante background nel campo della ricerca e della cura delle malattie neuromuscolari.

Stampa questo articolo