Occhi aperti sul diabete

L’evento centrale promosso nel nostro Paese in corrispondenza della Giornata Mondiale del Diabete sarà l’incontro in programma il 14 novembre al Ministero della Salute, voluto da Diabete Italia ONLUS, durante il quale verrà anche presentata un’indagine dalla quale emergeranno la frammentazione regionale dell’assistenza diabetologica e il problema del coinvolgimento dei pazienti, che non devono essere lasciati soli nel percorso di cura. «Ci auguriamo – dichiarano da Diabete Italia – di stimolare attivamente le Istituzioni, mantenendone viva l’attenzione»

Manifesto della Giornata Mondiale del Diabete 2016In corrispondenza della Giornata Mondiale del Diabete, è in programma per il 14 novembre a Roma, presso l’Auditorium Piccinno del Ministero della Salute, l’evento istituzionale Stati Generali sul Diabete 2016, promosso dalla ONLUS Diabete Italia, con il Patrocinio del Ministero della Salute e il supporto incondizionato di Sanofi, incontro con il quale si intende promuovere un dibattito volto a identificare strategie di promozione dell’equità nell’accesso alle cure per le persone con diabete, migliorando qualità ed efficacia dell’assistenza.

La manifestazione, cui è stata invitata il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, vede tra i promotori l’Intergruppo Parlamentare Qualità della Vita e Diabete e prevede innanzitutto un’analisi del problema attraverso il punto di vista dei pazienti. In tal senso, GFK Eurisko presenterà i risultati dell’indagine intitolata I dati del diabete in Italia: disease burden, soddisfazione per i servizi di cura e l’engagement.
«Partendo dai numeri di questa indagine – commenta Giovanni Lamenza, presidente di Diabete Italia – che mostreranno la frammentazione regionale dell’assistenza diabetologica nel nostro Paese, oltre al problema del coinvolgimento del paziente, che non dev’essere lasciato solo nel percorso di cura, ci auguriamo di stimolare attivamente le Istituzioni, mantenendone viva l’attenzione su fronti che ancora necessitano di uno sforzo congiunto da parte di tutti gli attori del sistema. Questo evento, infatti, rappresenta per noi un ulteriore passo nella “lunga marcia tra le Istituzioni” che stiamo portando avanti, con risultati sinergici rispetto al lavoro delle Associazioni e delle Società Scientifiche».

Altro tema centrale dell’incontro sarà quello sulla cosiddetta “assistenza diabetologica 2.0”. «La gestione della patologia diabetica – sottolinea su tale tema Domenico Mannino, vicepresidente dell’ADM (Associazione Medici Diabetologi) – non può non confrontarsi oggi con il processo di progressiva digitalizzazione dei servizi e il grande capitolo della tecnoassistenza. Occorre infatti una riflessione su quali pazienti coinvolgere nei percorsi di Digital Health [“sanità digitale”, N.d.R.], attraverso quali strumenti effettivamente disponibili e per raggiungere quali obiettivi».

Durante la tavola rotonda prevista per il 14, interverranno tra gli altri il dirigente di Cittadinanzattiva Antonio Gaudioso, il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri e il deputato Lorenzo Becattini, fra i protagonisti, questi ultimi, delle numerose iniziative parlamentari sollecitate da Diabete Italia.
Pensando poi all’Anno della Prevenzione, attualmente in corso, decisamente opportuno è apparso anche il coinvolgimento delle Istituzioni in campo alimentare: i Presidenti della Confederazione Italiana Agricoltori e della Commissione Agricoltura parleranno infatti del tema Diabete e alimentazione e in chiusura verrà presentata un’iniziativa concreta nata da tali organizzazioni. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti. Antonella Martucci (a.martucci@vrelations.it).

In piazza a Spoleto il 12 novembre
Tra le varie iniziative promosse nei prossimi giorni, in occasione della Giornata Mondiale del Diabete, segnaliamo qui quella voluta per il 12 novembre a Spoleto (Perugia) dall’ASDi (Associazione Spoletina per il Diabete), in collaborazione con la Fondazione Giulio Loreti.
Le postazioni allestite nella città umbra (Piazza Garibaldi) serviranno ad effettuare una valutazione del rischio, tramite screening gratuiti o semplicemente a distribuire materiale informativo dedicato alla prevenzione e alla corretta gestione del diabete
L’evento – che già da due anni coinvolge i volontari, i medici e il personale paramedico legato all’ASDi, nonché la Fondazione Giulio Loreti – intende richiamare l’attenzione della cittadinanza sulla patologia, sviluppando appunto azioni di informazione e prevenzione, rivolte a soggetti di tutte le età. In particolare, i destinatari privilegiati sono i giovani e per questo ci si è voluti rivolgere agli adolescenti – le persone più a rischio, secondo le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità – organizzando il concorso denominato Un disegno per la salute, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo grado del territorio, per la realizzazione del manifesto della Giornata Mondiale.
Accolta dalla Scuola Secondaria Dante Alighieri, nelle sue sedi di Spoleto e di Campello, l’iniziativa ha visto i ragazzi produrre numerosi elaborati, sotto la guida dei docenti, e i migliori – tra i quali è stato scelto anche quello destinato a illustrare la Giornata Mondiale – verranno premiati il 12 novembre (per ulteriori informazioni: info@fondazionegiulioloreti.it).

Stampa questo articolo