Cambio al vertice al CoorDown, nel segno della continuità

«Mi impegnerò per dare continuità al lavoro svolto fino ad oggi, cercando di rappresentare al meglio tutte le Associazioni del territorio e soprattutto lavorando per la tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e dei loro familiari»: lo ha dichiarato Antonella Falugiani, nuovo presidente del CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down), subito dopo essere subentrata a Sergio Silvestre, che aveva guidato tale organismo sin dalla nascita di esso, quattordici anni fa

Antonella Falugiani

Antonella Falugiani, nuovo presidente del CoorDown

Dopo quattordici anni di guida da parte di Sergio Silvestre, ovvero sin dalla nascita stessa del Coordinamento, c’è stato un cambio al vertice nel CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down). Il nuovo presidente, infatti, è Antonella Falugiani, la nuova vicepresidente Elisa Orlandini.
Alcune novità vi sono poi anche nel Comitato di Gestione, dove sono entrati per la prima volta Autilia Avagliano (Pianeta 21 di Salerno), Chiara Laghi (AGPD-Associazione Genitori e Persone con Sindrome di Down di Milano), Giuseppe Rocca (AFPD-Associazione Famiglie Persone Down di Palermo) e Adriana De Luca (Gli altri siamo noi di Cosenza).

Che si tratti per altro di un cambio nel segno della continuità, lo fanno ben capire le parole della stessa Falugiani, che in precedenza ricopriva la carica di vicepresidente, occupandosi in particolare di inclusione scolastica e di rapporti con le Istituzioni.
«In primo luogo – dichiara infatti – voglio ringraziare Sergio Silvestre, per l’impegno e la dedizione messi a disposizione del Coordinamento. La vasta rete di Associazioni sul territorio, costruita nel tempo sotto la sua Presidenza, è un patrimonio prezioso, della cui esistenza dobbiamo essere orgogliosi, ma soprattutto consapevoli per il futuro. Bisognerà far fruttare quanto abbiamo prodotto e seminato in questi anni, pur nella consapevolezza di tante difficoltà, ma con la convinzione comune che alcuni problemi si possono condividere e affrontare insieme».
«Per quanto mi riguarda – aggiunge – mi impegnerò per dare continuità al lavoro svolto fino ad oggi, cercando di rappresentare al meglio tutte le Associazioni del territorio e soprattutto vorrei veramente rappresentare la voce dei nostri figli. È mia intenzione, infatti, lavorare per la tutela dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e dei loro familiari, sensibilizzando maggiormente gli organismi politici, gli amministratori e gli operatori sanitari, al fine di migliorare l’assistenza e la qualità di vita, specialmente in questo contesto di crisi economica. In tal senso, è mio desiderio favorire occasioni d’incontro e scambio, perché la conoscenza è la base per un rapporto duraturo, fruttuoso e di fiducia. In questo triennio spero dunque si possa dare inizio a una fase di rinnovamento e nuovo slancio, promuovendo nuovi progetti e attività con spirito di condivisione».

«Spero sinceramente – conclude Falugiani – di realizzare tutti i progetti che abbiamo in mente e quelli che ancora ci verranno suggeriti. E insieme al vicepresidente Elisa Orlandini e al segretario Franca Bruzzo Torti, sono certa che tutti i membri del Comitato, inclusi i nuovi arrivati, daranno sempre il massimo contributo operativo». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: ufficiostampa@coordown.it (Oreste Torre).

Stampa questo articolo