L’autismo che incontra l’arte

Una maggiore conoscenza e sensibilizzazione sui disturbi dello spettro autistico può passare anche per iniziative di arte e musica, oltreché per riflessioni e sperimentazioni nelle scuole: ne sono pienamente convinti in Umbria i promotori della due giorni di Foligno e Assisi, in programma per domani, sabato 9, e domenica 10 settembre, quando verrà proposto un vero e proprio mondo di suggestioni che ruoterà tutto attorno al tema dell’autismo. L’iniziativa si è avvalsa sin da subito dell’interesse e della collaborazione dell’ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici)

Moira Paggi e Fabio Berellini

Moira Paggi, componente del Consiglio Direttivo dell’ANGSA Umbria e Fabio Berellini, direttore dell’Assisi Chamber Orchestra e ideatore dell’evento del 9 e 10 settembre a Foligno e Assisi, in occasione della presentazione dello stesso

Sensibilizzare il pubblico e la cittadinanza a una maggiore conoscenza dei disturbi dello spettro autistico: è con questa filosofia che è nata la manifestazione denominata Autistic Artistic – Umbria Social Event, una due giorni di eventi che si terrà a Foligno e Assisi, domani, sabato 9 settembre, e domenica 10.

Tutto è partito da una riflessione del maestro di musica Fabio Berellini, direttore dell’Assisi Chamber Orchestra, dopo l’invito a collaborare con un giovane musicista giapponese con sindrome di Asperger. Ha preso forma così un cartellone dedicato ad arte, musica, riflessioni e sperimentazioni, un mondo di suggestioni che ruota attorno all’autismo, per il quale l’ANGSA Umbria (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici), da sedici anni impegnata nel sostegno alle famiglie di persone affette da disturbi dello spettro autistico, ha manifestato subito il proprio interesse, decidendo di collaborare attivamente.

La due giorni si aprirà dunque domani, 9 settembre, all’Auditorium di Foligno (ore 17.30), con un appuntamento ideato in collaborazione con l’organizzazione non profit Vis Fisieo, dal titolo Shiatsu e disabilità: comunicare attraverso il contatto. I volontari di Vis Fisieo Umbria hanno infatti proposto un ciclo di incontri con i ragazzi autistici per lavorare principalmente sul contatto corporeo, primo fondamentale della pratica shiatsu e, allo stesso tempo, spesso fonte di ansia. Saranno quindi quegli stessi volontari a proporre in questa occasione mini-trattamenti shiatsu, per “giocare” con il contratto corporeo, forma di comunicazione vitale.
In contemporanea, si aprirà la mostra mercato nata dal Laboratorio per l’inclusione della Scuola Secondaria di Primo Grado Carducci di Foligno, esperienza, questa, voluta allo scopo di ampliare l’offerta formativa nei confronti di tutti gli alunni. I ragazzi con disabilità, infatti, lavorano in alcuni momenti della mattinata a vari progetti, aiutati dai docenti specializzati per il sostegno, ma anche, e soprattutto, dai loro compagni che, nell’ottica della cosiddetta Peer Education (“educazione alla pari”), svolgono il ruolo di tutor.
La vendita delle creazioni nate nel Laboratorio finanzia l’acquisto, da parte della scuola, di nuove attrezzature per arricchire ulteriormente le dotazioni didattiche e l’offerta formativa.
In serata è previsto quindi un concerto con l’Assisi Chamber Orchestra (Ryotaro Takeuchi, violino solista; Fabio Berellini, direttore e le musiche di Bach, Vivaldi e Beethoven).
L’Assisi Chamber Orchestra è nata in seno all’Orchestra dell’Accademia Perusina, in particolare dall’esperienza condivisa nel 2015 attraverso l’allestimento e l’esecuzione nelle principali città umbre del Requiem di Mozart. Formata da musicisti professionisti, sia studenti che diplomati, provenienti da vari Paesi europei, essa si propone come prima formazione stabile per la città di Assisi, offrendo i frutti della propria arte sia sul territorio, sia in attività concertistiche nazionali e internazionali. Il repertorio spazia dai capisaldi della letteratura orchestrale barocca, fino alle suggestioni tardo-romantiche, dalle atmosfere classiche, fino alle sonorità più moderne e familiari al grande pubblico, sapientemente arrangiate e riorchestrate. A dirigere l’orchestra, come detto, è Fabio Berellini, pianista del Conservatorio di Musica di Perugia, già direttore dell’Accademia Perusina, insegnante di scuola secondaria di primo grado e docente di Pedagogia Musicale e Didattica della Musica alla Siena Jazz University.

Nella seconda giornata di domenica 10, in cui le iniziative si sposteranno ad Assisi, da segnalare innanzitutto, sotto il loggiato della Piazza Inferiore della Basilica di San Francesco, l’inaugurazione, in mattinata, della mostra denominata Spettro Artistico, esposizione di opere pittoriche realizzate da giovani artisti affetti da disturbo dello spettro autistico, provenienti dal Centro Diurno La Semente, a Limiti di Spello.
Nel secondo pomeriggio, poi, la tavola rotonda intitolata L’abbraccio di Francesco: la scuola incontra la scuola, preziosa occasione per riflettere su autismo e disabilità, nell’ottica dell’amore e dell’accoglienza francescane.
A introdurre i lavori sarà l’attore Pino Menzolini, con alcune letture ispiratrici, seguito da un dibattito che coinvolgerà vari mondi, primo fra tutti quello della scuola, centro vitale per l’inclusione sociale dei ragazzi con disabilità. Interverranno per l’occasione Morena Castellani, dirigente dell’Istituto Comprensivo Foligno 2; Maria Elisabetta Monacchia, docente di Lettere all’Istituto Comprensivo di Bastia Umbra; Annamaria Ninassi, docente di Lettere e referente per l’Inclusione presso il Liceo Scientifico Marconi di Foligno; Marco Chiavini, operatore scolastico; i ragazzi che stanno dando vita al Progetto Interact Assisi.
Al termine dell’incontro, dopo l’apericena con catering “biosolidale” offerto dalla Cooperativa Agricola Sociale La Semente di Spello, la due giorni verrà conclusa nel migliore dei modi, ovvero nella splendida cornice della Basilica di San Francesco, con un nuovo concerto dell’Assisi Chamber e la partecipazione di Ryotaro Takeuchi.

Da ricordare infine che tutti gli eventi (ad ingresso gratuito) si avvarranno del patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, dei Comuni di Foligno e Assisi, dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e del Rotary Club Assisi e Foligno. (A.C.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: Ufficio Stampa ANGSA Umbria (Alessia Chiriatti), comunicazione@angsaumbria.org.

Stampa questo articolo