Nuove competenze, per migliorare l’inclusione nel lavoro

Fornire nuove competenze operative e culturali a figure professionali già esistenti e qualificate, per migliorare la qualità e l’efficacia delle politiche di inserimento al lavoro delle persone con disabilità: è questo l’obiettivo del corso di alta formazione in “Disability Manager e mondo del lavoro”, proposto dal Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, e previsto in due diversi momenti, tra marzo e maggio

Persona con disabilità al computerÈ un’importante opportunità formativa, quella proposta dal Centro di Ateneo di Bioetica dell’Università Cattolica di Milano, in collaborazione con la Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta di Milano e la Provincia di Monza e Brianza.
Si tratta della seconda edizione del corso di alta formazione in Disability Manager e mondo del lavoro, «che intende fornire – come si legge nella presentazione – le competenze necessarie per l’inserimento lavorativo delle persone con disabilità, alla luce della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, della Legge 68/99 [“Norme per il diritto al lavoro dei disabili”, N.d.R.], delle normative previste dal Programma di Azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità, nonché dalla riforma del diritto del lavoro, meglio nota come Jobs Act».

«L’ICF [la Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute, fissata nel 2001 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, N.d.R.] – viene ancora sottolineato – e il modello biopsicosociale centrato sulla persona rappresentano la base teorica e concettuale sulla quale si fonda il lavoro del disability manager e forniscono un linguaggio comune per tutti gli interlocutori. Con questo corso, dunque, intendiamo fornire nuove competenze operative e culturali a figure professionali già esistenti e qualificate, per migliorare la qualità e l’efficacia delle politiche di inserimento al lavoro delle persone con disabilità».

Articolato su un totale di trentadue ore, il corso si terrà in due diversi momenti, presso l’Università Cattolica di Milano, vale a dire il 9 e 10 marzo e il 4 e 11 maggio. (S.B.)

A questo link è disponibile una scheda di approfondimento sull’iniziativa. Per ulteriori informazioni: Silvia Bressi (centrodibioetica@unicatt.it).

Stampa questo articolo