La persona giusta al posto giusto? Si può fare!

Sullo stesso percorso dei vari appuntamenti di questo periodo dedicati all’inclusione lavorativa delle persone con disabilità, si colloca l’incontro pubblico intitolato “Partiamo dalle buone prassi di inclusione lavorativa e sociale delle persone con disabilità: la persona giusta al posto giusto? Si Può Fare!”, promosso per il 25 giugno a Cagliari dall’ABC Sardegna (Associazione Bambini Cerebrolesi) e organizzato dalla start-up Inclusion, con il patrocinio della FISH Nazionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap)

Lavoratrice con sclerosi multipla

Una lavoratrice con sclerosi multipla

Come avevamo scritto nei giorni scorsi, presentando un seminario svoltosi a Trieste, in una fase come questa, caratterizzata da novità normative e da interventi nel settore privato, che tuttavia non sembrano ancora aver reso per niente facile l’inclusione lavorativa delle persone con disabilità, sono decisamente importanti gli incontri e i convegni dedicati a tale tema, specie quando riescono a coinvolgere Enti Pubblici, professionisti e aziende intenzionati a fornire il proprio positivo contributo.

Si colloca su questo percorso anche l’incontro pubblico intitolato Partiamo dalle buone prassi di inclusione lavorativa e sociale delle persone con disabilità: la persona giusta al posto giusto? Si Può Fare!, promosso per il 25 giugno a Cagliari (Hostel Marina, Scalette S. Sepolcro, ore 16.30) dall’ABC Sardegna (Associazione Bambini Cerebrolesi) e curato dalla start-up Inclusion (Personalizzazione Co-Progettazione per il Sociale).
L’appuntamento si avvale del patrocinio della FISH Nazionale (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e del contributo della Fondazione di Sardegna.

A coordinare i lavori sarà Francesca Palmas del Centro Studi della Federazione Italiana ABC e dopo i saluti di Luisanna Loddo, presidente dell’ABC Sardegna, interverranno Daniele Romano, presidente della FISH Campania e Giuseppe Rossi, responsabile dell’Azienda Agricola Rossi, con le conclusioni affidate a Marco Espa, presidente della Federazione Italiana ABC e componente della Giunta Nazionale della FISH.
Seguirà un ampio dibattito, centrato sulle testimonianze di alcune esperienze territoriali attuate in àmbito di inclusione lavorativa. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@inclusionprogetti.it.

Stampa questo articolo