“Scacco al bullo”, il concorso della FISH rivolto alle scuole superiori

«Le colonne dei giornali troppo spesso riportano angosciose vicende di violenza e bullismo. Sovente riguardano anche persone con disabilità e, a rendere ancora più inquietanti questi fatti, sono investiti minori. C’è una linea comune che unisce questi episodi: l’aggressione contro chi appare diverso o più debole»: così Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), lancia il concorso “Scacco al bullo”, rivolto fino al 16 novembre alle ragazze e ai ragazzi che frequentano le scuole superiori di secondo grado

Logo del Concorso FISH "Scacco al bullo"«Troppo spesso le colonne dei giornali riportano angosciose vicende di violenza e bullismo. Sovente riguardano anche persone con disabilità e, a rendere ancora più inquietanti questi fatti, sono investiti minori. C’è una linea comune che unisce questi episodi: l’aggressione contro chi appare diverso o più debole».
Così Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), lancia la nuova iniziativa di tale organizzazione, vale a dire il concorso Scacco al bullo, rivolto alle ragazze e ai ragazzi che frequentano le scuole superiori di secondo grado.

Scacco al bullo rientra nell’àmbito del più ampio progetto della FISH denominato SOS Bulli! Coinvolgere i ragazzi è sempre la soluzione migliore, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ma che conta anche sulla collaborazione del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dell’UNAR (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni).
«Ci rivolgiamo volutamente ai giovanissimi – aggiunge Falabella – sia per incentivare e premiare la loro creatività, sia per favorire al più presto la consapevolezza attorno ad aspetti di grande rilevanza sociale e convivenza civile».
Il concorso raccoglierà infatti fino al 16 novembre tutte le opere (foto, racconti brevi, cortometraggi) incentrate sulla consapevolezza e sul contrasto al bullismo in tutte le sue forme, a prescindere dai settori in cui si manifesti (scuola, società, social, web) e da chi siano le vittime.
Le migliori creatività per ogni categoria verranno premiate dopo l’attenta valutazione di un’apposita giuria. (S.B.)

Tutte le indicazioni per partecipare al concorso Scacco al bullo sono disponibili nel sito dedicato all’iniziativa (a questo link).
Per ulteriori informazioni: ufficiostampa@fishonlus.it.

Nuova sede per la FISH
In questi giorni la FISH Nazionale ha cambiato sede, trasferendosi dallo “storico” sito di Via Cerbara in Roma, ai nuovi spazi di Via Filippo Corridoni, 13, sempre a Roma. Invariati restano i numeri di telefono (06 78851262) e fax (06 78140308), nonché l’indirizzo di posta elettronica della Segreteria (presidenza@fishonlus.it).

Stampa questo articolo