Il rapporto tra i diritti umani e le attività di impresa

Sarà dedicato al tema “Diversità e inclusione nei luoghi di lavoro”, l’incontro conclusivo del 27 maggio del corso di specializzazione su “Business and Human Rights” (“Affari e diritti umani”, edizione 2022), proposto a Roma presso il CNEL dall’UFDU (Unione Forense per la Tutela dei Diritti Umani). Per l’occasione interverrà anche Vincenzo Falabella, presidente della Federazione FISH, sul tema “La Convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità e la sua attuazione nei luoghi di lavoro”

Donna in carrozzina al lavoro al computerSarà dedicato al tema Diversità e inclusione nei luoghi di lavoro, l’incontro conclusivo di venerdì 27 maggio (ore 14.30-17.30) del corso di specializzazione su Business and Human Rights (“Affari e diritti umani”, edizione 2022), proposto a Roma presso il CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro) dall’UFDU (Unione Forense per la Tutela dei Diritti Umani).

«Con questo corso – spiegano i promotori – intendiamo offrire un quadro completo sulle sfide e le opportunità relative al rapporto che intercorre tra i diritti umani e le attività di impresa. Un’iniziativa, pertanto, che vuole promuovere una cultura della sostenibilità attraverso la formazione di avvocati e attivisti, la condivisione di buone prassi e la sensibilizzazione delle imprese».

Da segnalare, tra gli interventi previsti per il 27 maggio, quello di Vincenzo Falabella, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che si soffermerà sul tema La Convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità e la sua attuazione nei luoghi di lavoro. (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo del corso promosso dall’UFDU. Per ulteriori informazioni: info@unionedirittiumani.it (Gioia Silvagni).

Stampa questo articolo