Rari, mai invisibili

Si chiamerà così la serata promossa per il 20 febbraio dal CNMR (Centro Nazionale Malattie Rare) dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), in vista della decima Giornata Mondiale delle Malattie Rare del 28 febbraio (dedicata quest’anno al tema “Con la ricerca le possibilità sono infinite”), che dalla sede centrale di Roma – ove interverranno pazienti, cittadini, medici, ricercatori e rappresentanti istituzionali, per confrontarsi da diversi punti di vista sul tema delle Malattie Rare – vedrà altre quattro città italiane collegate in streaming (Firenze, Matera, Lecce e Palermo)

Logo della decima Giornata Mondiale delle Malattie Rare (2017)

Il logo della decima Giornata Mondiale delle Malattie Rare, in programma il 28 febbraio prossimo

Avremo certamente occasione di tornare a parlare approfonditamente della decima Giornata Mondiale delle Malattie Rare del 28 febbraio prossimo, dedicata quest’anno al tema Con le ricerca le possibilità sono infinite.
Per il momento segnaliamo qui l’iniziativa promossa per l’occasione dal CNMR (Centro Nazionale Malattie Rare) dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), in programma per lunedì 20 febbraio, che dalla sede centrale di Roma (Spazio Novecento, Piazza Marconi, 26/b, ore 19), vedrà altre quattro città italiane collegate in streaming (Firenze, Matera, Lecce e Palermo).

La serata – intitolata Rari, mai invisibili e alla cui organizzazione hanno collaborato l’Ufficio Stampa dell’ISS, UNIAMO-FIMR (Federazione Italiana Malattie Rare), Federsanità ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e Farmindustria – si aprirà nella Capitale con un talk-show moderato dalla giornalista RAI Gabriella Capparelli, e avrà come protagonisti pazienti, cittadini, medici, ricercatori e rappresentanti istituzionali, che si confronteranno da diversi punti di vista sul tema delle Malattie Rare.
Dopo il dibattito, seguirà il concerto della JC Band di Massimo Scaccabarozzi e testimonial dell’evento sarà l’attore Paolo Briguglia, protagonista del corto I-NVISIBILE, che verrà proiettato a conclusione dell’incontro. (S.B.)

È disponibile il programma completo di Rari, mai invisibili. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: malattierare@iss.it.

Stampa questo articolo