Quel bene confiscato, che rivive per le persone con autismo

Confiscato alla criminalità organizzata e assegnato nel 2016 per sette anni, tramite bando comunale, all’Associazione salernitana Autismo Fuori dal Silenzio, un immobile della città di Pagani è ora ufficialmente diventato la nuova sede di quella stessa Associazione, ovvero un centro di servizi e segretariato rivolto a bambini e giovani con autismo e alle loro famiglie, che si caratterizzerà anche come presidio per consulenze specialistiche e attività di supporto psicologico ai genitori

Inaugurazione sede di Pagani dell'Associazione Autismo Fuori dal Silenzio

Foto di gruppo per il taglio del nastro della nuova sede di Pagani dell’Associazione Autismo Fuori dal Silenzio

Poco meno di due anni fa – era il mese di maggio del 2016 – avevamo segnalato come l’Associazione salernitana Autismo Fuori dal Silenzio, attiva dal 2012, si fosse aggiudicata, tramite bando comunale, l’assegnazione per sette anni di un bene confiscato nella città di Pagani a un boss della criminalità organizzata.
Quell’immobile è ora diventato – come da obiettivo iniziale – la nuova sede dell’Associazione, ovvero un centro di servizi e segretariato rivolto a bambini e giovani con autismo e alle loro famiglie, caratterizzandosi anche come presidio per consulenze specialistiche e attività di supporto psicologico ai genitori.
Il taglio del nastro è avvenuto nei giorni scorsi, alla presenza del questore di Salerno Pasquale Errico, del sindaco di Pagani Salvatore Bottone, dei rappresentanti dell’Associazione Libera e, per Autismo Fuori dal Silenzio, del presidente Alfonso D’Angelo, della vicepresidente Marida Angiolillo e del tesoriere Marco Cercola.
«Questa è una grande opportunità per il nostro territorio – hanno dichiarato gli esponenti dell’Associazione – e per tante famiglie che avranno bisogno di aiuto. Ringraziamo tutti i volontari, i tutor, gli organi di stampa e quanti ci hanno aiutato in questi anni, con le loro donazioni, a raggiungere questo importante traguardo». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@autismofuoridalsilenzio.it.

Stampa questo articolo