Esperti in tutela dei diritti delle persone con disabilità

«Contribuire, in un’ottica multidisciplinare, alla formazione post-universitaria dei laureati e dei professionisti che, a vario titolo, si occupano o intendono occuparsi della tutela dei diritti delle persone con disabilità»: è questo l’obiettivo del corso di perfezionamento su “Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare”, di cui nel mese di febbraio tornerà una nuova edizione all’Università di Milano, rivelandosi ancora una volta come un’iniziativa di alto spessore culturale e pratico. Le iscrizioni sono ancora aperte, fino a domani, 8 gennaio

Poster USA con il testo "Disability Rights are Human Rights"

Un poster realizzato negli Stati Uniti, con la scritta “Disability Rights are Human Rights”, ovvero “I diritti delle persone con disabilità sono diritti umani”

«Contribuire, in un’ottica multidisciplinare, alla formazione post-universitaria dei laureati e dei professionisti che, a vario titolo, si occupano o intendono occuparsi della tutela dei diritti delle persone con disabilità. Destinatari sono infatti gli avvocati, i magistrati, i professionisti dell’àmbito socio-sanitario, gli operatori della Pubblica Amministrazione che lavorano nel settore dei servizi sociali, gli addetti delle Associazioni, delle Fondazioni e delle Organizzazioni Non Governative, quelli delle agenzie di lavoro interinale, nonché tutti quei professionisti che, per ragioni diverse, lavorano in àmbiti legati al settore della disabilità. L’iniziativa è aperto tuttavia ad ogni laureato interessato a specializzarsi in questo settore, per potere poi utilmente impiegarsi nei vari àmbiti professionali coinvolti. Alla luce, quindi, degli specifici approfondimenti multidisciplinari proposti, l’obiettivo è quello di formare esperti in tutela dei diritti delle persone con disabilità e di consolidare le competenze di quanti già operano nel settore, con ciò favorendo – in linea con quanto previsto dalla Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità – l’accrescimento della consapevolezza sui temi della disabilità».

È quanto mai chiara la presentazione di Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare, nuova edizione di un corso di perfezionamento già seguito negli anni scorsi anche dal nostro giornale, che si terrà ogni venerdì dal 14 febbraio al 29 maggio, presso l’Università di Milano, a cura della stessa, in collaborazione con la LEDHA, la Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità che costituisce la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’handicap) e il coordinamento scientifico affidato alla ricercatrice di Diritto Costituzionale Stefania Leone.
Gli altri accademici dell’Ateneo milanese componenti il Comitato Scientifico sono Marilisa D’Amico, prorettrice alla Legalità, Trasparenza e Parità dei diritti, ordinario di Diritto Costituzionale; Silvio Scarone, già ordinario di Psichiatria; Giuseppe Arconzo, associato di Diritto Costituzionale; Maria Paola Canevini, associato di Neuropsichiatria Infantile; Anna Maria Marconi, associato di Ginecologia e Ostetricia; Filippo Ghelma, ricercatore di Chirurgia Generale.

Sono queste le ultime ore per iscriversi, dal momento che il termine è fissato per le ore 14 di domani, 8 gennaio. (S.B.)

A questo link è disponibile la locandina del corso Diritti e inclusione delle persone con disabilità in una prospettiva multidisciplinare.

Stampa questo articolo