Sassoli, un alleato del movimento per i diritti delle persone con disabilità

«Un uomo che non aveva paura di riconoscere le troppe violazioni dei diritti umani contro le persone con disabilità e che ha costantemente supervisionato l’impegno del Parlamento Europeo a rimuovere le barriere e a garantire parità di accesso alle persone con disabilità in ogni settore, proteggendone i diritti in tutta l’Unione Europea. Il suo impegno per un’Europa inclusiva ha e continuerà a ispirare un cambiamento positivo»: lo ha dichiarato Yannis Vardakastanis, presidente del Forum Europeo sulla Disabilità, ricordando David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo, ieri scomparso

David Sassoli e Yannis Vardakastanis

David Sassoli, il Presidente del Parlamento Europeo ieri scomparso, e Yannis Vardakastanis, presidente del Forum Europeo sulla Disabilità, si erano incontrati nel gennaio dello scorso anno, alla vigilia del decennale della ratifica da parte dell’Unione Europea della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità

«“Tutte le iniziative del Parlamento Europeo dovrebbero includere un approccio ai diritti delle persone con disabilità”: queste, tra l’altro, erano state le parole pronunciate da Sassoli, durante quel nostro incontro, in occasione del quale ho avuto l’opportunità di conoscere un uomo e un politico integro, che credeva nelle persone e nel Parlamento Europeo come Istituzione veramente rappresentativa di tutti i cittadini europei. Un uomo che non aveva paura di riconoscere le troppe violazioni dei diritti umani contro le persone con disabilità e che ha costantemente supervisionato l’impegno del Parlamento Europeo a rimuovere le barriere e a garantire parità di accesso alle persone con disabilità in ogni settore, proteggendone i diritti in tutta l’Unione Europea. Il suo impegno per un’Europa inclusiva ha e continuerà a ispirare un cambiamento positivo».
Così Yannis Vardakastanis, presidente dell’EDF, il Forum Europeo sulla Disabilità e da poco tempo anche dell’IDA, l’Alleanza Internazionale sulla Disabilità, ha ricordato David Sassoli, il presidente del Parlamento Europeo ieri scomparso, rifacendosi a un incontro avvenuto proprio un anno fa, di cui avevamo riferito anche sulle nostre pagine, avvenuto alla vigilia del decennale della ratifica da parte dell’Unione Europea della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità.
In tal senso, l’EDF, esprimendo vicinanza alla famiglia, agli amici e ai colleghi, ha voluto ribadire come Sassoli sia stato «un sincero alleato del movimento delle persone con disabilità, sempre attento a lavorare per renderne effettivi i diritti». (S.B.)

Stampa questo articolo