Il Premio Bomprezzi a Milano, con un dibattito su caregiver e dopo di noi

Quest’anno la seconda edizione del Premio Franco Bomprezzi per la comunicazione in àmbito di disabilità, dedicato a colui che fu sin dagli inizi direttore responsabile del nostro giornale «Superando.it», prevede una “seconda parte” a Milano, dopo l’evento di Roma del 5 dicembre scorso, vale a dire l’incontro denominato “Guardare al domani”, in programma per il 18 dicembre, a cura della Fondazione Mantovani Castorina e dell’Associazione Premio Bomprezzi, durante il quale, dopo la consegna di alcuni riconoscimenti, è previsto un dibattito sul tema “Caregiver e Dopo di Noi”

Milano, murale dedicatoa a Bomprezzi

Il murale dedicato a Franco Bomprezzi alla Biblioteca del Parco Cascina Chiesa Rossa di Milano, realizzato da Davide “Ratzo” Ratti

Come avevamo segnalato sia in fase di presentazione, che riferendo delle premiazioni di Roma, quest’anno la seconda edizione del Premio Franco Bomprezzi per la comunicazione in àmbito di disabilità, dedicato a colui che fu sin dagli inizi direttore responsabile del nostro giornale «Superando.it», iniziativa che ci vede quali media partner, prevede una “seconda parte” per il 18 dicembre, ottavo anniversario della scomparsa di Bomprezzi.

Si tratterà dell’incontro denominato Guardare al domani, in programma per la mattinata di domenica 18 (Casa dei Diritti, Via De Amicis, 10, ore 11), a cura della Fondazione Mantovani Castorina e dell’Associazione Premio Bomprezzi.
Durante l’incontro, dopo la consegna di alcuni riconoscimenti, è previsto un dibattito sul tema Caregiver e Dopo di Noi, introdotto da Simone Fanti, giornalista del blog InVisibili del «Corriere della Sera.it», oltreché “firma” anche del nostro giornale e da Diana De Marchi, presidente della Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano.
Con la moderazione della giornalista Eliana Liotta, vi parteciperanno Ilaria Ciancaleone Bartoli, che dirige l’OMAR (Osservatorio Malattie Rare), il giornalista Antonio Giuseppe Malafarina, Filippo Ghelma, responsabile del reparto DAMA (Disabled Advanced Medical Assistance, ovvero “Assistenza medica avanzata alle persone con disabilità”) all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Santi Paolo e Carlo di Milano, Ilaria Sesana, responsabile dell’Ufficio Stampa della Federazione lombarda LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità) e Antonella Falugiani, presidente del CoorDown (Coordinamento Nazionale Associazioni delle Persone con Sindrome di Down). (S.B.) 

A questo link è disponibile il programma completo dell’incontro del 18 dicembre. Per ulteriori informazioni (e per prenotare la partecipazione, alla luce del numero di posti limitato): info@fmc-onlus.org.

Stampa questo articolo