Come si sviluppa il turismo per tutti

L’11 e il 12 giugno la città piemontese di Alba ospiterà il principale convegno regionale sul turismo accessibile, organizzato dalla Consulta delle Persone in Difficoltà (CPD) di Torino, nell’ambito del Progetto “Turismabile”. L’incontro sarà incentrato soprattutto sulle prospettive future e sull’individuazione delle strategie di marketing capaci di struttare le potenzialità di un mercato la cui prossima espansione è certa

Mohammed Al-Tarawneh - che parteciperà al Convegno di Alba - è l'attuale presidente del Comitato ONU sui Diritti delle Persone con DisabilitàA partire dalle 9.15 di venerdì 11 e fino alle 13.30 di sabato 12 giugno ad Alba, in provincia di Cuneo, la CPD di Torino (Consulta delle Persone in Difficoltà), in collaborazione con Sportabili Alba e ISITT (Istituto Italiano per il Turismo per Tutti), organizza un convegno internazionale dedicato al futuro del turismo accessibile (Fondazione Ferraro, Sala Convegni, Via Vivaro 49).
L’appuntamento si intitola Sviluppo del turismo per tutti: strategie di promozione e buone prassi nell’offerta e guarda al futuro partendo dalla considerazione oggettiva secondo la quale nei prossimi anni aumenteranno progressivamente le persone con esigenze particolari e, con loro, anche il numero delle richieste di turismo accessibile, aprendo in termini sempre più massicci le possibilità commerciali di questo settore specifico di mercato, mercato che attualmente è ancora relativamente poco sviluppato.
Durante la due giorni si cercherà di «individuare le strategie per mettere in comunicazione la domanda potenziale, stimata da eminenti studi in oltre 50 milioni di turisti, con l’offerta turistica per tutti che da potenziale si sta gradatamente ma costantemente trasformando in effettiva, grazie al lavoro di enti e istituzioni in diverse regioni europee».
Il convegno è organizzato nell’ambito del progetto Turismabile ed è patrocinato dalla Regione Piemonte e dal Ministero del Turismo. Turismabile è un progetto della Regione Piemonte realizzato dal CPD e rivolto agli operatori del turismo, che si articola operativamente in due direzioni: nel territorio, attraverso uno sportello di consulenza, e a livello internazionale attraverso iniziative promozionali. Obiettivo è quello di «presentare le eccellenze storiche, artistiche, naturalistiche, ricettive della Regione come “per tutti”», dove tutti non include soltanto le persone con disabilità motorie, intellettive e sensoriali, ma anche «persone con intolleranze alimentari, con allergie, anziani e anche, perché no, donne incinte».

La prima giornata si strutturerà attraverso tre sessioni, la prima delle quali aprirà il convegno in chiave internazionale. Si intitolerà infatti Situazione del turismo per tutti nel Mondo e in Europa e, al suo interno, atteso è soprattutto l’intervento del giordano Mohammad Al-Tarawneh, attuale presidente del Comitato sui Diritti delle Persone con Disabilità dell’ONU, che inquadrerà il diritto a viaggiare all’interno dei diritti umani delle persone con disabilità, guardando alle possibilità concrete di espressione di tale diritto nel mondo. A tale sessione parteciperà anche Giampiero Griffo in rappresentanza dell’EDF (European Disability Forum), con l’intervento intitolato Limiti alla vacanza per tutti e esigenze delle persone con esigenze particolari in campo turistico. Insieme a loro parleranno poi il presidente del Laboratorio Nazionale sul Turismo Accessibile SiPuò Stefano Landi, la presidente di ENAT (European Network for Accessible Tourism) Lilian Müller, l’architetto docente di Universal Design Eugenia Mozeglio e Alberto Corti, direttore di Federviaggio e cioè della Federazione del Turismo Organizzato, l’iniziativa unitaria delle imprese italiane che operano nella filiera della produzione di viaggi organizzati.
Anche Eleni Vassilika, che dirige il Museo di Antichità Egizie di Torino, parteciperà al Convegno di Alba Successivamente il tema del diritto a viaggiare sarà analizzato dal punto di vista della sua concreta realizzazione, attraverso l’osservazione delle strutture e dei trasporti a disposizione, misurandoli in termini di qualità, affidabilità e accoglienza. Spazio verrà dato anche al ruolo dell’informazione turistica e alle strategie di promozione e marketing.

Alla seconda sessione, poi, dedicata alla qualità e all’affidabilità delle strutture e delle informazioni, saranno chiamate a partecipare Lucia Baracco del progetto Città per Tutti del Comune di Venezia, la direttrice del Museo di Antichità Egizie di Torino Eleni Vassilika, il presidente nazionale dell’ANGLAT (Associazione Nazionale Guida Legislazione Andicappati) Claudio Puppo, il direttore generale dell’ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) Giovanni Cocco, il direttore dell’ISITT Alberto Manzo e il responsabile dei servizi per le persone con disabilità degli Scandic Hotels Magnus Berglund.
L’ultima sessione della giornata sarà dedicata al marketing e il suo svolgimento verrà affidato ad alcuni esperti: il presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) Pietro Barbieri, il presidente di Village for All (V4A) Roberto Vitali, il docente dell’Università di Bournemouth in Inghilterra Dimitrios Buhalis e la direttrice dell’Ufficio Turismo della Catalunya Cristina Gargallo.

Nella mattinata del secondo giorno (12 giugno) avranno luogo tre tavole rotonde dedicate, rispettivamente, allo Sviluppo del mercato del turismo accessibile, all’Offerta di tale mercato e al Turismo in località di montagna. Alla prima parteciperanno alcuni tour operator italiani e internazionali, allo scopo di individuare gli elementi che le offerte accessibili devono necessariamente contemplare per rientrare nelle destinazioni da loro prese in considerazione. Alla seconda sarnno presenti invece esponenti di realtà dove sono in atto buone prassi in materia di turismo accessibile, per testimoniare esempi di eccellenza soprattutto a proposito di promozione strategica. Alla terza, infine, sono stati invitati associazioni ed enti coinvolti nella progettazione accessibile dell’ambiente montano. Il direttore della CPD Giovanni Ferrero concluderà l’incontro ai cui lavori è annunciata anche la partecipazione del ministro del Turismo Michela Brambilla.(Barbara Pianca)

Per ulteriori informazioni: Turismabile, tel. 011 3198145, segreteria@turismabile.it.
Stampa questo articolo