Un’offerta «cucita» sulle esigenze di ciascun turista

È la filosofia di lavoro con cui si muove Village for all (V4A), marchio di qualità del turismo accessibile italiano, e primo network internazionale di campeggi e villaggi che offrono servizi per tutti, anche per turisti con esigenze particolari, verificati e accompagnati in un cammino di adeguamento strutturale e culturale. E in questi giorni, a Rimini, Village for all è tra i protagonisti di “TTG Incontri”, Fiera Internazionale B2B del Turismo, ove conduce ben tre seminari dedicati al turismo accessibile

Giovane donna in carrozzina sun una spiaggia (foto di Varina e Jay Patel)Anche Village for all (V4A)*, il marchio di qualità dei campeggi e dei villaggi turistici che offrono servizi per tutti, è tra i protagonisti in questi giorni a TTG Incontri, Fiera Internazionale B2B del Turismo, in corso di svolgimento fino all’8 ottobre a Rimini.
Ben tre seminari, infatti, dedicati al turismo accessibile e condotti da Roberto Vitali, presidente e fondatore di Village for all, compongono il ricco programma della manifestazione romagnola, nell’ambito dei TTG Lab, i corsi di formazione per i professionisti del turismo.
«Si tratta di iniziative – sottolinea lo stesso Vitali – perfettamente in linea con l’interesse che oggi il mondo del turismo accessibile riveste a livello europeo e con la progressiva affermazione, anche a livello nazionale, di un’offerta turistica di qualità, letteralmente “cucita” sulle esigenze di ciascun turista. Un’affermazione che dalla filosofia del turismo accessibile si è sviluppata e si sta espandendo, fino a coinvolgere tutti i segmenti del mercato turistico».

I primi due seminari svoltisi a Rimini, dunque, sono stati centrati il primo sul tema Turismo per tutti: pianificare e reperire le risorse per l’accessibilità nei sistemi turistici locali (in collaborazione con lo Studio ADR di Leris Fantini), allo scopo principale di aggiornare i territori sulle opportunità di pianificazione dell’accessibilità per tutti e anche sulle possibilità di reperimento delle risorse necessarie alla realizzazione dei progetti; il secondo, invece, sul Turismo accessibile: come accogliere la clientela con disabilità?, per spiegare come costruire un’accessibilità trasparente e come instaurare una comunicazione positiva con la clientela con bisogni speciali.
Il terzo seminario, infine, è previsto per venerdì 7 ottobre (Sala Magalotti, ore 16-17) e riguarderà il Turismo Accessibile: dai vincoli alle opportunità, rivolgendosi a tutti gli operatori del turismo interessati a conquistare la clientela con disabilità.
Vi verrà sostanzialmente illustrata la metodologia dell’Universal Design [“progettazione universale”, N.d.R.] e la sua applicazione per rendere le strutture aperte e accoglienti per ogni tipologia di clientela. (A.M.)

*Village for all (V4A), marchio di qualità del turismo accessibile italiano, è il primo network internazionale di campeggi e villaggi che offrono servizi per tutti, anche per turisti con esigenze particolari, verificati e accompagnati in un cammino di adeguamento strutturale e culturale. Attualmente la rete include trentuno villaggi e campeggi in tutta Italia, offrendo una vasta gamma di alternative al turista che cerca la propria vacanza ideale. V4A è partner della Fiera di Vicenza per l’organizzazione di Gitando, Mostra del Turismo Open-Air, che da due anni è anche Gitando.all, Salone del Turismo e dello Sport Accessibile in Italia. Il network è presieduto da Roberto Vitali, che è referente per il turismo della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) e che fa parte della Commissione per il Turismo Accessibile presso il Ministero del Turismo.

Per ulteriori informazioni: stampa@villageforall.net.
Stampa questo articolo