Arriva in Piemonte la Coppa del Mondo Paralimpica di Sci Alpino

Da mercoledì 15 a venerdì 17 saranno tre giornate di grande sport a Prato Nevoso, la località del Cuneese scelta dall’IPC, il Comitato Paralimpico Internazionale, attraverso la FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici), per ospitare tre gare di Slalom Speciale di Coppa del Mondo Paralimpica di Sci Alpino cui parteciperanno numerosi atleti provenienti da diverse nazioni del mondo. Incaricata di organizzare l’unica tappa italiana della prestigiosa kermesse sportiva è l’Associazione locale DiscesaLiberi

Sciatore con disabilità impegnato sulle piste di Prato Nevoso (Cuneo)

Uno sciatore con disabilità impegnato sulle piste di Prato Nevoso (Cuneo)

Da mercoledì 15 a venerdì 17 saranno tre giornate di grande sport a Prato Nevoso di Frabosa Sottana, la località in provincia di Cuneo scelta dall’IPC, il Comitato Paralimpico Internazionale, attraverso la FISIP (Federazione Italiana Sport Invernali Paralimpici), per ospitare tre gare di Slalom Speciale di Coppa del Mondo Paralimpica di Sci Alpino cui parteciperanno numerosi atleti provenienti da diverse nazioni del mondo.
Incaricata di organizzare l’unica tappa italiana della prestigiosa kermesse sportiva è l’Associazione locale DiscesaLiberi, nata dal desiderio di consentire alle persone con qualsiasi disabilità di poter sciare, nel rispetto di una passione sportiva che sia senza barriere e accessibile a tutti.
La tre giorni, inoltre, sarà arricchita da alcune interessanti attività collaterali e di contorno alle gare, con escursioni e iniziative enogastronomiche.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento hanno partecipato tra gli altri Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, Federico Borgna, sindaco di Cuneo e presidente della relativa Provincia, Adriano Bertolino, sindaco di Frabosa Sottana, Paolo Bongioanni, presidente della VI Commissione del Consiglio Regionale che opera in àmbito sportivo, Mauro Bernardi, presidente dell’Azienda Turistica Locale del Cuneese ed Enrico Martina, amministratore della Società Prato Nevoso, insieme a Tiziana Nasi, presidente della FISIP e a Lorenzo Repetto, presidente di DiscesaLiberi.
«In quanto Presidente della FISIP – ha dichiarato Nasi per l’occasione – non dovrei mai sentirmi piemontese, ma devo confessare che in questa occasione emerge l’orgoglio per la mia Regione e avere finalmente qui ben tre gare di Coppa del Mondo Paralimpica mi rallegra moltissimo. Condivido questa gioia con il Consiglio Federale e con tutti gli atleti, senza dimenticare che dopo Pechino le prossime Paralimpiadi Invernali saranno proprio in Italia. Gli atleti sono caldissimi, la neve è già arrivata e speriamo che si confermi per tutti un’ottima stagione. Aggiungo che siamo certi che l’organizzazione locale darà il meglio e abbiamo piena fiducia in loro».
«Il progetto di DiscesaLiberi – ha aggiunto Repetto – si fonda sulla convinzione che vivere la montagna dia emozioni a tutti, ma possa regalarne di fortissime ai disabili, tali da donare loro benefici tangibili e favorire l’integrazione sociale. L‘emozione che solo lo sport sa offrire è un valore che deve poter essere condiviso da tutti, senza ostacoli e senza confini. Abbiamo accettato questo impegno con umiltà e grande entusiasmo, per trasferire ciò a tutti attraverso le competizioni paralimpiche a livello mondiale. Si valuta, infatti, la civiltà di una società dalle attenzioni che ha verso le minoranze, i bambini, i malati, i vecchi, i disabili». (S.B.)

A questo link è disponibile il programma completo dell’evento di Prato Nevoso. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: pr@discesaliberi.it.

Stampa questo articolo