Tutto quello che si deve sapere sul diritto allo studio

Tutto quello che si deve sapere sul diritto allo studio

«Nessuna domanda di iscrizione a scuola può essere rifiutata in virtù della disabilità»: parte da questo fondamentale assunto, il Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi della Federazione LEDHA, nel documento intitolato “Diritto allo studio: cosa è necessario sapere”, in cui vengono elencati tutti i diritti esigibili degli alunni e degli studenti con disabilità, alla luce della normativa vigente. «Perché conoscere questi diritti – viene sottolineato dalla stessa LEDHA – e sapere quali sono le basi normative su cui poggiano, rappresenta il primo passo per tutelarli in maniera efficace»

Indennità di accompagnamento: uno strumento da aggiornare

Indennità di accompagnamento: uno strumento da aggiornare

Ideato negli Anni Ottanta e mai adeguato ai cambiamenti contestuali, lo strumento dell’indennità di accompagnamento presenta oggi una serie di criticità, che ne richiederebbero quanto meno una ricalibrazione mirata. Se ne parla in un recente studio, opera di alcuni ricercatori del Laboratorio di Politiche Sociali del Politecnico di Milano, che oltre ad elencare i principali problemi connessi all’indennità di accompagnamento, ne evidenziano anche le possibilità di miglioramento

Per conoscere i musei e i luoghi della cultura inclusivi

Per conoscere i musei e i luoghi della cultura inclusivi

Prende il nome dall’articolo 27 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, la nuova pubblicazione informativa denominata appunto «Articolo 27», liberamente disponibile a tutti. Promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), l’iniziativa si propone di far conoscere i musei e i luoghi della cultura italiani che hanno posto in essere iniziative e azioni finalizzate a favorire alle persone con disabilità l’accesso ai contenuti culturali, oltre a proporre esperienze inclusive e significative

Per far sì che il diritto al lavoro diventi effettivo

Maurizio Del Conte, presidente dell'ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro), sottoscrive la Carta dei Diritti delle Persone con Sclerosi Multipla, elaborata dall'AISM

Insieme a tante altre azioni – che devono essere il frutto di un percorso collaborativo tra Terzo Settore, forze sindacali e datori di lavoro – l’effettività del diritto al lavoro per le persone con sclerosi multipla e con disabilità in generale dovrà passare anche dalla raccolta di dati specifici sul fenomeno e da una nuova cultura della disabilità, fatta propria da aziende e colleghi di lavoro: è emerso anche questo al convegno “Sclerosi multipla, disabilità e lavoro: l’impegno degli stakeholder per l’attuazione dell’Agenda della Sclerosi Multipla 2020”, organizzato a Roma dall’AISM

Jason Becker: una storia di musica che va al di là della musica

Jason Becker con il suo amato strumento

Dotato di grande talento, tra gli Anni Ottanta e Novanta Jason Becker era diventato uno dei chitarristi hard rock più noti del mondo. Poi la diagnosi di SLA (sclerosi laterale amiotrofica) che lo fece entrare in un cono d’ombra, con la prospettiva di pochi anni da vivere ancora. «Oggi – scrive Stefania Delendati – la lotta quotidiana di Jason continua, tra momenti di sconforto, disillusione, stanchezza. Ma dopo oltre vent’anni da quella diagnosi infausta, Jason Becker è ancora tra noi, a raccontarci una storia di musica che va al di là della musica. E tutto questo è molto rock!»

Beni Culturali: un patrimonio che dev’essere di tutti

L'immagine-simbolo del convegno di domani a Napoli

«L’accesso alla cultura è un diritto fondamentale di ogni cittadino ed è responsabilità di tutti contribuire alla rimozione delle barriere materiali e immateriali che ne impediscono la fruizione»: lo dice la Costituzione Italiana, lo dice la Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, e sarà questo il filo conduttore di “Beni Culturali. Un patrimonio per tutti”, convegno in programma per oggi, 15 dicembre, a Napoli, durante il quale verranno presentate le buone prassi nate da “Napoli tra le mani”, rete che ha riunito Università, Musei, luoghi d’arte e Associazioni

Una “palestra” dove potersi riabilitare alla Vita

Una “palestra” dove potersi riabilitare alla Vita

«In questi dieci anni abbiamo visto tante storie difficili, che ci hanno fatto capire quale sia l’aspetto più invalidante della disabilità, ovvero non tanto la malattia, quanto gli “effetti collaterali” di essa. Grazie alla nostra “palestra”, dove riabilitarsi alla Vita, per tante di quelle tristi storie è arrivata la possibilità di riscrivere nuove pagine»: lo dicono dalla Rappresentanza UICI di Sant’Anastasia, presso Napoli, che domani, 15 dicembre, celebrerà il proprio decennale con l’evento multisensoriale “Quello che gli occhi non vedono…”, voluto per festeggiare insieme e riflettere

Piani personalizzati: la Sardegna continua ad essere “modello”

Piani personalizzati: la Sardegna continua ad essere “modello”

Il provvedimento adottato dalla Regione Sardegna sui piani personalizzati delle persone con gravi disabilità, che conferma per il 2018 un finanziamento di 100 milioni di euro, rende ancora una volta giustificato parlare di un “modello Sardegna” in questo settore, un “modello” al quale molte altre Regioni dovrebbero guardare con maggiore attenzione. «Si tratta di diritti umani – commenta Francesca Palmas dell’ABC Sardegna – che si sposano con la modernità e con il risparmio per la nostra Regione, se è vero che i costi pubblici per il ricovero in istituto sono cinque volte superiori»

Fatto per chi non può vedere, ma anche per chi non sa più vedere

"La scuola dei gladiatori: i combattenti", il dipinto di Giorgio de Chirico della Casa Museo Boschi Di Stefano di Milano, utilizzato nell'àmbito del Progetto "DescriVEDENDO"

Tale è “DescriVEDENDO”, progetto nato da una collaborazione tra l’ANS (Associazione Nazionale Subvedenti) e l’Unità Case Museo e Progetti Speciali del Comune di Milano, rivolgendosi appunto a chi non può vedere, ma anche a chi non sa più vedere. Da una lunga e accurata ricerca sperimentale, infatti, sono nate specifiche Linee Guida, presentate nei giorni scorsi, che offrono indicazioni a tutte le persone, circa gli elementi più efficaci, o quelli da evitare, quando si descrive un dipinto

È in Gazzetta Ufficiale il nuovo Programma di Azione sulla Disabilità

È in Gazzetta Ufficiale il nuovo Programma di Azione sulla Disabilità

«La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “Secondo Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità” – commenta Vincenzo Falabella, presidente della FISH – è il punto d’arrivo dello scrupoloso lavoro svolto dll’Osservatorio Nazionale sulla Disabilità, nel produrre un documento che rappresenta la confermata espressione di diritti umani e di cittadinanza. Ma è ancor più un punto di partenza, trattandosi di un preciso riferimento anche organizzativo per il cambiamento delle politiche e dei servizi in una logica inclusiva»

Un servizio gratuito di risposta alle famiglie con Duchenne

Due bimbi americani con distrofia di Duchenne insieme al padre

Un servizio di consulto medico online completamente gratuito, per rispondere a ogni dubbio e domanda riguardante la più grave delle distrofie muscolari, quella di Duchenne, è stato avviato grazie a una collaborazione tra l’Associazione Parent Project e l’OMAR (Osservatorio Malattie Rare). L’iniziativa prevede che due diverse specialiste del settore rispondano rispettivamente ai quesiti dei genitori dedicati ai pazienti pediatrici e a quelli riguardanti i pazienti giovani e adulti

Le barriere che le donne con disabilità incontrano nella vita

Coinvolgere le donne con disabilità nell’analisi delle barriere che incontrano nella vita, partendo dall’assunto che essere donne e avere una disabilità coincida con una discriminazione multipla: è stato questo il filo conduttore di “Voci di donne”, progetto dell’AIAS di Bologna, i cui risultati verranno presentati oggi, 15 dicembre, nel capoluogo emiliano, durante un convegno che darà ampio spazio anche al progetto europeo “RISEWISE” (“RISE Women with Disabilities in Social Engagement”, ovvero “Portare le donne con disabilità verso l’inclusione sociale”), avviato dall’Università di Genova

Progettare al futuro: il patrimonio culturale per tutti

L’accessibilità, la coesione sociale, il dialogo culturale e creativo: ruota attorno a questi temi l’importante convegno intitolato “Progettare al futuro. Accessibilità, inclusione e dialogo interculturale nell’Anno Europeo del Patrimonio 2018”, in corso di svolgimento oggi, 13 dicembre, presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, durante il quale verrà anche presentato il volume “Il patrimonio culturale per tutti. Fruibilità, riconoscibilità, accessibilità”

Autismo: strumenti digitali per la formazione al lavoro

Formare giovani con autismo cosiddetto “ad alto funzionamento”, per farli diventare bibliotecari, archivisti digitali e professionisti nella produzione multimediale: è stato questo l’obiettivo del corso “Digital Humanities: conoscenza ed uso di strumenti digitali nella formazione al lavoro di persone con disturbi dello spettro autistico ad alto funzionamento”, progetto formativo promosso dall’Associazione la Nostra Famiglia di Bosisio Parini (Lecco) e recentemente conclusosi, del quale verranno presentati il 15 dicembre i risultati, durante un convegno in programma a Lecco

La Convenzione ONU tra le dita

Verrà consegnata oggi, 13 dicembre, a Valeria Fedeli, ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca, la copia della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità in nero-braille (alfabeto convenzionale più Braille), realizzata in italiano e inglese nell’àmbito del Progetto “L’ONU tra le dita”, felice esperienza di alternanza scuola-lavoro promossa al Liceo Galilei di Catania. Il tutto nella data in cui ricorre esattamente l’11° anniversario da quel 13 dicembre 2006, che coincise con l’approvazione della Convenzione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite