Il Parlamento Europeo a fianco della Giornata dei Risvegli

«La dedizione e la perseveranza con cui la sua organizzazione, insieme ai partner di tutta l’Unione Europea, assiste chi ha subìto traumi cerebrali o si è risvegliato dal coma, nella riabilitazione e nel reinserimento nella società, istruisce e sostiene i familiari e sensibilizza in merito ai problemi che tali persone devono affrontare ogni giorno, è encomiabile»: lo ha scritto all’Associazione bolognese degli Amici di Luca Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo, concedendo l’Alto Patrocinio di quest’ultima Istituzione alla seconda Giornata Europea dei Risvegli del 7 ottobre

Martin Schulz

Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo

«Questa è una grande soddisfazione, che premia il lavoro di équipe fatto in questi anni con i professionisti dell’Azienda USL e con il Comune di Bologna, con la Società Consortile Futura e con il CSI (Centro Sportivo Italiano), impegnati nei nostri progetti di ricerca europei LUCA [Links United for Coma Awakening, ovvero “Uniti per il risveglio dal coma”, N.d.R.] e LUCAS [Links United for Coma Awakenig Through Sport, ovvero “Uniti per il risveglio dal coma tramite lo sport”, N.d.R.], riguardanti rispettivamente lo scambio di buone prassi e la sperimentazione di attività sportive nel campo della disabilità, a partire dalle persone con esiti di coma dimesse dalla Casa dei Risvegli Luca De Nigris».
A dichiararlo è Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma dell’Associazione bolognese Gli Amici di Luca, dopo avere appreso dell’Alto Patrocinio concesso dal Parlamento Europeo alla seconda Giornata Europea dei Risvegli, in programma il 7 ottobre prossimo in numerose città di Italia, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Portogallo e Spagna.
Un evento, lo ricordiamo, frutto di un lungo percorso partito proprio da Bologna, sul solco della Giornata Nazionale dei Risvegli, con l’obiettivo di realizzare uno scambio di buone pratiche e di protocolli di intervento riguardanti le persone con esiti di coma e gravi cerebrolesioni acquisite, coinvolgendo, oltre al nostro Paese, anche altri Stati continentali.
Nello specifico, a informare del Patrocinio è stato lo stesso presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz, con una lettera – che pubblichiamo integralmente nel box in calce – inviata a Maria Vaccari, presidente degli Amici di Luca, ove esprime grande apprezzamento per l’iniziativa che assiste «l’integrazione di persone vulnerabili e le aiuta a condurre una vita dignitosa».

«Siamo ora alla vigilia della partenza per Cipro – ricorda poi De Nigris – dove nel corso di un meeting con i Paesi partner, elaboreremo i risultati della metodologia applicata nei mesi scorsi dai vari Stati nelle diverse discipline sportive e metteremo a punto il programma della seconda Giornata Europea dei Risvegli, fatta di molte iniziative, tra seminari, convegni e attività sociali. Per quanto riguarda l’Italia, ci concentreremo in particolare sull’accuratezza diagnostica e sull’analisi dei “risvegli”, oltreché sul rapporto “corpo e anima”, nel corso di un convegno previsto per il 5 ottobre a Rimini, in collaborazione con l’Università, e sulla prima nazionale dello spettacolo tra amore e desiderio dal titolo Tu è il mio respir’o per la regia di Mimmo Sorrentino».
«Voglio ricordare infine – conclude De Nigris – il grande sostegno alla manifestazione dato dalla campagna sociale Un gran bel giro di vite!, ideata e interpretata dal testimonial “storico” della Casa dei Risvegli, l’attore Alessandro Bergonzoni, con manifesti, striscioni e anche spot trasmessi nei cinema e dalle emittenti televisive». (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti:info@amicidiluca.it.

La lettera di Martin Schulz, presidente del Parlamento Europeo,
a Maria Vaccari, presidente degli Amici di Luca di Bologna

«La dedizione e la perseveranza con cui la Sua organizzazione, insieme ai partner di tutta l’Unione Europea, assiste le persone che hanno subito traumi cerebrali o si sono risvegliate dal coma, nella riabilitazione e nel reinserimento nella società, istruisce e sostiene i familiari e sensibilizza in merito ai problemi che tali persone devono affrontare ogni giorno, è encomiabile.
Apprendiamo con particolare piacere che i due progetti cofinanziati dall’Unione Europea – LUCA e LUCAS – nonché la rete internazionale, sono attivi nello scambio di esperienze e buone prassi. Tale scambio transfrontaliero di conoscenze è un autentico esempio di solidarietà umana, comprensione, rispetto e accettazione delle nostre differenze.
La varietà di eventi che caratterizza la Seconda Giornata Europea dei Risvegli – tra cui attività sportive e rappresentazioni teatrali – e il fatto che tra i partecipanti si annoverino ex pazienti affetti da disturbi dello stato di coscienza insieme ad esperti, ricercatori ed esponenti del mondo accademico, sottolinea l’importanza di una riabilitazione varia, personalizzata e continua e dà speranza e motivazione alle persone coinvolte.
Come Lei sa, il Parlamento Europeo difende strenuamente i diritti umani ed è impegnato nella tutela di tutti i cittadini, in particolare quelli più vulnerabili, ad esempio i minori, gli anziani e le persone con disabilità. La nostra Istituzione esprime grande apprezzamento per le iniziative come la Sua, che assistono l’integrazione sociale di persone vulnerabili e le aiutano a condurre una vita dignitosa.
È quindi con grande piacere che accordo alla Sua manifestazione l’Alto Patrocinio del Parlamento europeo. Riceva i miei migliori auguri per la Seconda Giornata Europea dei Risvegli che, ne sono certo, avrà un grande successo».

Stampa questo articolo