“Essere o Essere”: una nuova Giornata Europea dei Risvegli

Rafforzare l’alleanza internazionale intorno alle persone in stato vegetativo o con esiti di coma, a partire dal modello della Casa dei Risvegli Luca De Nigris di Bologna e presidiare i percorsi di cura oltre il risveglio, affrontando i bisogni delle famiglie nelle fasi di criticità: è partendo da questi concetti che è diventata Europea la Giornata dei Risvegli per la Ricerca sul Coma – Vale la Pena, iniziativa promossa per il 7 ottobre di ogni anno dall’Associazione bolognese degli Amici di Luca. L’evento, intitolato quest’anno “Essere o Essere”, verrà presentato domani, 21 settembre

Manifesto della Giornata Europea dei Risvegli del 7 ottobre 2017

L’immagine dell’attore Alessandro Bergonzoni, testimonial “storico” degli Amici di Luca, sullo sfondo del manifesto dedicato alla terza Giornata Europea dei Risvegli del 7 ottobre prossimo

Rafforzare l’alleanza internazionale intorno alle persone in stato vegetativo o con esiti di coma, a partire da un modello tutto italiano, come quello della Casa dei Risvegli Luca De Nigris di Bologna e presidiare i percorsi di cura oltre il risveglio, affrontando i bisogni delle famiglie nelle fasi di criticità: sono questi i concetti che hanno portato nel 2015 a far diventare Europea la Giornata dei Risvegli per la Ricerca sul Coma – Vale la Pena, iniziativa del 7 ottobre, promossa ormai da diciannove anni dall’Associazione bolognese degli Amici di Luca.
Da due anni a questa parte, appunto, l’evento coinvolge in varie manifestazioni anche una serie di Associazioni, Enti, Università e Centri di Ricerca di altri Paesi (Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Portogallo e Spagna), tutti impegnati in LUCAS (Links United for Coma Awakenig Through Sport, ovvero “Uniti per il risveglio dal coma tramite lo sport”), progetto di riabilitazione e integrazione attraverso lo sport, cofinanziato dall’Unione Europea, di cui è capofila la Società Consortile Futura e partner il CSI (Centro Sportivo Italiano).
Quest’anno, da segnalare in più, anche la tournée a Valencia, in Spagna, della Compagnia Teatrale Gli Amici di Luca, formata da persone uscite dal coma, il tutto nell’àmbito di un gemellaggio con il Comune di Bologna e con il sostegno di “Regione Emilia Romagna – Cultura d’Europa”.

Il programma della terza Giornata Europea dei Risvegli – dedicata al tema Essere o Essere – verrà presentato ufficialmente domani, giovedì 21 settembre, presso il Palazzo Comunale di Bologna (Sala Luca Savonuzzi di Palazzo D’Accursio, ore 13), nel corso di una conferenza stampa alla quale interverranno Matteo Lepore, assessore alle Relazioni Internazionali del Comune a Bologna; Enrig Roig Arranz direttore dell’Area Sviluppo Economico Sostenibile del Comune di Valencia; Maria Cristina Turchi, responsabile del Settore Iniziative Culturali all’Estero della Regione Emilia Romagna; Maria Vaccari, presidente dell’Associazione Gli Amici di Luca; Laura Simoncini, fisiatra della Casa dei  Risvegli Luca De Nigris (Azienda USL di Bologna); Fulvio De Nigris, direttore del Centro Studi per la Ricerca sul Coma degli Amici di Luca; Alessandro Bergonzoni, attore e testimonial “storico” della Giornata dei Risvegli, nonché di tutte le altre iniziative degli Amici di Luca. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@amicidiluca.it.

Stampa questo articolo