Trauma cerebro-midollare tra riabilitazione e ricerca

È in programma per domani, 21 ottobre, a Firenze, sempre a cura dell’Associazione Tutto Possibile di Grosseto, la terza edizione di un incontro che già negli anni scorsi ha fatto registrare una notevole partecipazione, vale a dire il convegno “Trauma cerebro-midollare. Il futuro della persona tra percorsi riabilitativi e ricerca scientifica”, cui parteciperanno medici, ricercatori, aziende e altri “addetti ai lavori”, per interagire tra loro e informare i partecipanti su una serie di soluzioni ipertecnologiche e robotiche

Riabilitazione con esoscheletro Parker al Centro Riabilitativo Prosperius di Umbertide (Perugia)

Durante il convegno di Firenze si parlerà anche della riabilitazione con esoscheletro Parker (nell’immagine), attuata al Centro Riabilitativo Prosperius di Umbertide (Perugia)

Già nota anche per l’innovativo progetto di turismo accessibile avviato a Marina di Grosseto, denominato Mare Tutto PoSSSibile, l’Associazione grossetana Tutto Possibile ha organizzato per domani, sabato 21 ottobre, a Firenze (Auditorium Santa Apollonia, Via San Gallo, 25, ore 9.30-13, partecipazione aperta a tutti, libera e gratuita) la terza edizione di un incontro che già negli anni scorsi ha fatto registrare una notevole partecipazione, vale a dire il convegno Trauma cerebro-midollare. Il futuro della persona tra percorsi riabilitativi e ricerca scientifica, patrocinato dalla Regione Toscana e dall’IPASVI (Federazione Nazionale Collegi Infermieri) di Grosseto.
«Vi parteciperanno – spiega Massimo Lattanzi, presidente di Tutto Possibile – medici, ricercatori, aziende e altri “addetti ai lavori”, per interagire tra di loro e informare i partecipanti su una serie di soluzioni ipertecnologiche e robotiche».

Nel dettaglio del programma, ad aprire i lavori – moderati da Luisella Fabbri, vicepresidente di Tutto Possibile – saranno i saluti del citato Massimo Lattanzi, di Gabriella Menichetti, vicepresidente dell’Associazione fiorentina Vorrei prendere il treno e di Massimo Porciani, presidente del CIP Toscana (Comitato Italiano Paralimpico).
Interverranno quindi Paolo Milia del Centro Riabilitativo Prosperius di Umbertide (Perugia) (La riabilitazione con esoscheletro Parker); Silvestro Micera dell’Istituto Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (Presentazione nuovo robot indossabile per il recupero dell’equilibrio); Jacopo Cambi, medico (La tracheotomia nelle cerebro-midollo lesioni e la gestione post-operatoria); Marco Freschi di Movendo Technology (Genova) (Hunova un dispositivo robotico per la neuroriabilitazione con motori meccatronici).
Concluderà Massimo Porciani, insieme ad alcuni atleti paralimpici, per parlare di sport riabilitativo. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@tuttopossibileonlus.it.

Stampa questo articolo