Una visita riservata ai non vedenti, nel Parco Pubblico più bello d’Italia

Tale è stato infatti riconosciuto, lo scorso anno, Parco di Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli – già definito come una vera e propria «meraviglia inaspettata e ricca di significati nascosti» – che l’8 aprile si aprirà ancora a una visita guidata rivolta alle persone con disabilità, in questo caso visiva, dopo che qualche tempo fa a farla da protagoniste erano state le persone con disabilità intellettiva

Scorcio del Parco di Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli

Uno scorcio del Parco di Villa Durazzo Pallavicini a Genova Pegli

«Suoni, profumi, passi, tatto, racconto: visita il Parco più bello d’Italia 2017, attraverso un itinerario inaspettato e ricco di significati nascosti, dedicato a tutte le persone che non vedono con gli occhi».
Viene presentata così la nuova visita al Parco di Villa Durazzo Pallavicini di Genova Pegli, che domenica 8 aprile (ore 15) sarà ancora una volta coordinata dalla consulente culturale Lidia Schichter, rivolgendosi in questo caso alle persone non vedenti, dopo ché qualche tempo fa a farla da protagoniste erano state quelle con disabilità intellettiva.

Situato, come detto, a Pegli, quartiere a ponente di Genova, lo storico Parco di Villa Durazzo Pallavicini – che avevamo già definito come una vera e propria «meraviglia inaspettata e ricca di significati nascosti» – è stato riaperto nel 2016, dopo parecchi decenni e lunghi lavori di restauro e i suoi responsabili si erano da subito proposti di accogliere in modo sempre più ampio le persone con diversi tipi di disabilità.
Lo scorso anno si è aggiudicato il premio per il Parco Pubblico più Bello d’Italia. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: lidiaschichter@gmail.com.

Stampa questo articolo