Accogliente, accessibile e fruibile a tutti

Offrire spunti di riflessione e metodologie di intervento di “Turismo per Tutti”, quale strategia concreta per l’incremento di prodotti e servizi turistici in una prospettiva inclusiva, partendo dall’accessibilità e dalla fruibilità del territorio del GAL (Gruppo di Azione Locale) Escartons e Valli Valdesi e dalle offerte di esso: è questo l’obiettivo del convegno intitolato “Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti”, in programma per domani, 12 giugno, a Pinerolo (Torino), organizzato in collaborazione con la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà)

Locandina del convegno di Pinerolo sul turismo per tutti del 12 giugno 2018Offrire spunti di riflessione e metodologie di intervento di “Turismo per Tutti”, quale strategia concreta per l’incremento di prodotti e servizi turistici in una prospettiva inclusiva, partendo dall’accessibilità e dalla fruibilità del territorio del GAL (Gruppo di Azione Locale) Escartons e Valli Valdesi e dalle offerte di esso: è questo l’obiettivo del convegno intitolato Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti, in programma per la mattinata di domani, 12 giugno, alla Sala Conferenze Dario Debernardi di Pinerolo (Torino), organizzato dal GAL Escartons e Valli Valdesi, in collaborazione con la CPD di Torino (Consulta per le Persone in Difficoltà) e con il supporto del Centro Vol.TO. (Centro Servizi per il Volontariato di Torino).

«Il numero dei turisti con disabilità – spiegano i promotori dell’incontro – è in aumento esponenziale, sintomo di una reale tendenza che non può più essere trascurata, sia per motivi etici sia per ragioni economiche, con dati numerici che mettono in evidenza come investire nel Turismo per Tutti, sia una reale opportunità di crescita turistica e quindi economica per i territori. Le esperienze concrete che si stanno realizzando localmente nel territorio coinvolto saranno quindi lo spunto per affrontare la tematica da diversi punti di vista, attraverso i preziosi contributi di esperti e operatori del settore: accessibilità strutturale degli spazi interni; accessibilità e fruibilità per turisti con esigenze specifiche delle proposte outdoor; tecnologia quale strumento per una fruibilità inclusiva; ausili a utilizzo turistico e comunicazione multisensoriale».

Due le sessioni previste, dopo i saluti istituzionali, la prima delle quali (Turismo for All – Road Map) sarà introdotta da Giovanni Ferrero, direttore della CPD, con la presentazione dei princìpi del Turismo per Tutti, attraverso un excursus sulle buone prassi legate all’accessibilità e alla fruibilità di interventi tecnologici e edilizi, oltreché alla progettazione di servizi e itinerari e all’utilizzo di ausili.
La seconda sessione, invece (Accoglienza e territorio), sarà coordinata da Susanna Gardiol, che dirige il GAL Escartons e Valli Valdesi, con l’esposizione delle proposte e dei servizi accessibili a tutti, promossi dallo stesso GAL. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: uffstampa@cpdconsulta.it.

Stampa questo articolo