A Montebelluna il Campionato Italiano di para e specialclimbing

Domani, 15 dicembre, la città di Montebelluna, in provincia di Treviso, diventerà per un giorno la capitale italiana del para e specialclimbing, ovvero dell’arrampicata sportiva riservata agli atleti con disabilità, ospitando più di trenta “climbers”, tra i quali il campione del mondo Alessio Cornamusini, che si contenderanno il titolo italiano nelle diverse discipline

Alessio Cornamusini

Alessio Cornamusini, che nel settembre scorso è diventato campione del mondo di paraclimbing

Domani, sabato 15 dicembre, la città di Montebelluna, in provincia di Treviso, diventerà per un giorno la capitale italiana del para e specialclimbing, ovvero dell’arrampicata sportiva riservata agli atleti con disabilità. Il Palamazzalovo di Via Malipiero, infatti, ospiterà dalle 12 in poi più di trenta atleti, tra i quali il campione del mondo Alessio Cornamusini nella categoria Rp1, che si contenderanno il titolo italiano nelle diverse discipline.
Per l’occasione, a fare gli onori di casa saranno Marzio Favero, sindaco di Montebelluna, Ruggero Vilnai, presidente del CIP Veneto (Comitato Italiano Paralimpico) ed Elisabetta Varotto, presidente della FASI Veneto (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana).

«Sarà una giornata di spettacolo e tecnicamente ai massimi livelli – sottolineano i promotori dell’evento – visto che il movimento italiano da anni è tra i primi in Europa. Il tutto, poi, si trasformerà anche in una grande festa di sport e d’inclusione, dal momento che gli studenti delle scuole superiori di Montebelluna avranno modo di conoscere da vicino i protagonisti delle gare e i loro percorsi personali». (S.B.)

Ricordiamo che nel sito della FASI (Federazione Arrampicata Sportiva Italiana), sono disponibili tutti i risultati, le classifichee le newssulle varie gare di questa disciplina. Per ulteriori informazioni: Ufficio Stampa FASI (pressoffice@sgplus.it).

Stampa questo articolo