Accessibile la spiaggia, accessibili i nuovi corsi di “snorkeling”

Dopo avere allestito a suo tempo una spiaggia accessibile e attrezzata, l’Associazione NoLimits-Al di là del muro di Capo d’Orlando (Messina) proporrà dal 14 anche un corso di “snorkeling”, attività natatoria in superficie o fino a cinque metri di profondità, con l’utilizzo di un boccaglio, che in inglese si chiama appunto “snorkel”. L’iniziativa si pone segnatamente l’obiettivo di rendere accessibili le bellezze sottomarine a persone con disabilità, mettendo loro a disposizione gratuitamente tutte le attrezzature necessarie

Attività di snorkeling

L’attività natatoria di “snorkeling” si svolge in superficie o fino a cinque metri di profondità, utilizzando un boccaglio, che in inglese si chiama appunto “snorkel”

Nel quadro dei progetti volti ad abbattere ogni genere di barriera, architettonica, culturale e mentale, l’Associazione NoLimits-Al di là del muro di Capo d’Orlando (Messina) ha già allestito a suo tempo una spiaggia chiamata anch’essa No Limits, accessibile e attrezzata, oltreché gratuita, sia per le persone con disabilità che per i loro accompagnatori.

Da domenica 14 luglio l’offerta si amplierà, con la proposta di un corso di snorkeling, attività natatoria in superficie o fino a cinque metri di profondità, con l’utilizzo di un boccaglio, che in inglese si chiama appunto snorkel.
L’iniziativa si pone segnatamente l’obiettivo di rendere accessibili le bellezze sottomarine a persone con disabilità, mettendo loro a disposizione gratuitamente tutte le attrezzature necessarie.
L’attività verrà proposta in tre diverse modalità, vale a dire libera, tutti i giorni, per le persone con disabilità non grave; assistita in piccoli gruppi, per disabilità che richiedono accompagnamento (con kayak d’appoggio); assistita e rivolta a singole persone, per disabilità che richiedono aiuto allo spostamento in acqua (con kayak di appoggio e assistente in acqua). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: nolimits.associazione@virgilio.it (Patrizia Galipò).

Stampa questo articolo