Come accogliere al meglio clienti con disabilità

Come progettare servizi accessibili e di eccellenza per tutti, come occuparsi delle esigenze di persone con disabilità da sole, accompagnate o parte di un gruppo, e come comunicare efficacemente con clienti con disabilità: di questo si occuperà il nuovo corso denominato “Accogliere clienti con disabilità. Buone prassi e strumenti professionali”, promosso in modalità online dalla Cooperativa Sociale Progetto Yeah! di Verona, che prenderà il via il 4 novembre prossimo e si protrarrà fino al 16 dicembre

Persona in carrozzina a un tavolino all'aperto, con caffè e computerDopo la buona riuscita di un’analoga iniziativa promossa negli anni scorsi, la Cooperativa Sociale Progetto Yeah! di Verona (ramo aziendale della Cooperativa Sociale Quid, specializzato nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione) ha organizzato anche quest’anno, in modalità online, una nuova edizione del corso Accogliere clienti con disabilità. Buone prassi e strumenti professionali, che prenderà il via il 4 novembre prossimo e si protrarrà fino al 16 dicembre.

«Accogliere in modo appropriato ed efficace clienti con disabilità – spiegano da Progetto Yeah! – e al contempo offrire un servizio di qualità per tutti, è una sfida e un’opportunità per le imprese e per la Pubbliche Amministrazioni, dato che solo nell’Unione Europea sono circa 80 milioni le persone con disabilità e in Italia i disservizi per “mancata accessibilità” sono purtroppo all’ordine del giorno».

Tenuto dunque da Fabio Lotti e Marco Andreoli, fondatori di Progetto Yeah!, il corso farà si che nell’aula virtuale i partecipanti possano cimentarsi con lezioni teoriche e laboratori pratici, apprendendo nozioni sui diversi tipi di disabilità, ma soprattutto imparando come progettare servizi accessibili e di eccellenza per tutti, come occuparsi delle esigenze di persone con disabilità da sole, accompagnate o parte di un gruppo, e come comunicare efficacemente con clienti con disabilità.

«L’iniziativa – sottolineano i promotori – è particolarmente adatta a tutte quelle figure professionali che lavorano a contatto con l’utenza (operatori di front desk e allo sportello), o appartenenti al comparto turistico (operatori di parchi naturalistici, hotel e aziende turistiche, guide professionali) e della ristorazione, oltre al personale che lavora in strutture dedicate alla terza età e o con persone con disabilità». (S.B.)

A questo link sono disponibili il programma completo dell’iniziativa e le modalità per iscriversi (ci si può iscrivere anche a uno solo dei sei moduli previsti). Per ulteriori informazioni e approfondimenti: iscrizioni@progettoyeah.it.

Stampa questo articolo