Progettare interventi personalizzati per tutti? Si può e si deve fare!

«Si può fare: si possono progettare percorsi inclusivi personalizzati per tutte le persone con disabilità e anche per quelle in situazioni più estreme, perché tutti hanno il diritto di scegliere dove e con chi vivere»: sarà questo il messaggio centrale dell’Assemblea Nazionale dell’ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), in programma per il 14 luglio, con diffusione in diretta streaming, e alla quale parteciperanno anche la ministra per le Disabilità Stefani e il presidente della Federazione FISH Falabella

Giovane con disabilità che ride, seduto presso un tavolo di cucina«Oggi la qualità dei servizi passa esclusivamente attraverso forme di interventi personalizzati e co-progettati tra destinatari e Istituzioni. Dal progetto personale delle persone con disabilità, partendo dalle buone prassi esistenti, è dunque necessario approfondire quei nuovi modelli che puntano a servizi co-prodotti fra diretti interessati e Istituzioni, che costruiscono e indirizzino politiche di empowerment [crescita dell’autoconsapevolezza, N.d.R.] dei cittadini verso la costruzione di nuovi sistemi di welfare»: viene presentato così, dall’ABC (Associazione Bambini Cerebrolesi), quello che sarà il tema centrale dell’Assemblea Nazionale dell’Associazione, in programma per la mattinata di dopodomani, mercoledì 14 luglio (ore 10), che verrà diffusa in diretta streaming sia nel sito che negli altri canali dell’Associazione stessa (Facebook e YouTube), evento al quale interverrà anche la ministra per le Disabilità Erika Stefani.

«Sarà un momento importante per tutti noi – sottolinea Marco Espa, presidente dell’ABC – perché parlare delle nostre esperienze, delle buone prassi, della necessità dei progetti individuali, del “Dopo di Noi adesso con Noi”, del sostegno a noi caregiver, di inclusione scolastica, dei gravi problemi che rimangono irrisolti, ma con l’orgoglio di essere i genitori dei nostri figli, in qualunque situazione essi siano, non può che essere il rilancio di un percorso».

All’Assemblea è previsto anche l’intervento di Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), insieme a quello delle persone con disabilità e delle loro famiglie di diverse zone d’Italia (Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sardegna, Triveneto), per testimoniare le buone prassi dai territori e dire, come ricordano dall’ABC, «che si può fare! Che si possono progettare percorsi inclusivi personalizzati per tutti e anche per le persone in situazioni più estreme, perché tutti hanno il diritto di scegliere dove e con chi vivere». (S.B.)

Per ogni ulteriore informazione e approfondimento: abc@abcitalia.org.

Stampa questo articolo