Per l’accessibilità dell’Expo di Milano e oltre

Franco Bomprezzi, direttore responsabile del nostro giornale, è stato nominato, dal Comune di Milano, consulente di supporto alla task force per l’accessibilità dell’“Expo Milano 2015”, ruolo che ricoprirà fino al termine della manifestazione. E in tale àmbito, ha partecipato all’inaugurazione del primo taxi ecologico di Milano dotato di pianale in grado di caricare una carrozzina elettrica

Franco Bomprezzi con Pierfrancesco Majorino e Giuliano Pisapia

Franco Bomprezzi, direttore responsabile del nostro giornale, con l’assessore del Comune di Milano Pierfrancesco Majorino e il sindaco del capoluogo lombardo Giuliano Pisapia

È certamente motivo di orgoglio, per «Superando.it», che Franco Bomprezzi, nostro direttore responsabile, oltreché presidente della LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), la componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), sia stato nominato in questi giorni, dal Comune di Milano, consulente di supporto alla task force per l’accessibilità dell’Expo Milano 2015, ruolo che ricoprirà fino al termine della manifestazione.

In tale contesto, va segnalato che il 19 giugno, insieme a Pierfrancesco Majorino e Pierfrancesco Maran, assessori del Comune di Milano rispettivamente alle Politiche Sociali e alla Mobilità e Trasporti, Bomprezzi ha partecipato alla presentazione del primo taxi ecologico dotato di pianale in grado di caricare una carrozzina elettrica.
«Oggi – ha dichiarato lo stesso Bomprezzi – è per noi un giorno importante, perché a Milano finalmente si inizia a cambiare passo. Questo, ad esempio, è il primo di venti taxi che permetteranno alle persone con disabilità motoria di muoversi in città autonomamente ed è una primissima vittoria che abbiamo raggiunto grazie al lavoro con le tante Associazioni e con il Comune di Milano. A questo punto, naturalmente, abbiamo intenzione di proseguire con altri progetti, che usino l’occasione dell’Expo 2015, per lasciare in eredità una città finalmente nuova e accessibile a tutti». (S.B.)

Stampa questo articolo