Due splendide valli del Trentino al vaglio dell’accessibilità

Prosegue infatti con ottimi risultati la mappatura delle barriere architettoniche nella Val di Non e nella Val di Sole, avviata in Trentino da parte della Cooperativa Sociale GSH di Cles, con il Progetto “Una valle accessibile a tutti”. L’obiettivo è quello di offrire un contributo tangibile alle Amministrazioni Comunali e alla cittadinanza, segnalando i vari ostacoli all’accessibilità, per favorirne l’abbattimento. Il più recente monitoraggio, i cui risultati verranno presentati il 2 febbraio,
ha riguardato il territorio del Comune di Pellizzano in Val di Sole

Pellizzano in Val di Sole (Trento)

Una veduta di Pellizzano in Val di Sole (Trento), la localitàoggetto dell’ultimo monitoraggio sull’accessibilità, realizzato dalla Cooperativa Sociale GSH di Cles

Prosegue con ottimi risultati e andrà avanti anche in questo 2018, l’attività di mappatura delle barriere architettoniche nella Val di Non e nella Val di Sole, realizzata in Trentino dalla Cooperativa Sociale GSH di Cles, tramite il progetto denominato Una valle accessibile a tutti, da noi già ampiamente presentato negli anni scorsi.
L’obiettivo, lo ricordiamo, è sostanzialmente quello di offrire un contributo tangibile alle Amministrazioni Comunali e alla cittadinanza in genere, segnalando i vari ostacoli all’accessibilità, per favorirne l’abbattimento. Il tutto, per altro, in un territorio montano, e quindi di per sé non facilmente accessibile, che però può essere reso ugualmente visitabile anche da parte delle persone con deficit motorio o semplicemente delle famiglie con bambini piccoli che necessitano di una carrozzella.

Il lavoro di monitoraggio che verrà presentato il 2 febbraio riguarda esattamente il Comune di Pellizzano in Val di Sole, ed è il frutto di un lavoro di monitoraggio da parte di utenti, educatori e volontari del Centro Socio Educativo La Casa Rosa di Terzolas e del Centro Occupazionale Educativo Il Noce di Dimaro, che hanno appunto percorso tutte le vie di Pellizzano, oltreché delle vicine frazioni di Castello e Termenago, accedendo anche ai locali pubblici e verificandone l’effettiva accessibilità.
Per l’occasione la Cooperativa GSH ha collaborato con l’Istituto Comprensivo Alta Val di Sole (la classe quinta della scuola primaria di Pellizzano), coinvolgendo i ragazzi in un progetto che ha consentito loro di osservare il paese su una carrozzina, verificando direttamente le effettive difficoltà vissute quotidianamente da una persona con disabilità motoria.

«In questa occasione – sottolinea Michele Covi , presidente di GSH – abbiamo raggiunto l’Alta Val di Sole, proseguendo il nostro impegno di mappatura territoriale che ormai si estende anche al di fuori dei Comuni limitrofi alle sedi operative della nostra Cooperativa. Dobbiamo inoltre rilevare un sincero interesse da parte delle Amministrazioni Comunali e degli Istituti Scolastici che, venuti a conoscenza del progetto anche da precedenti attività di monitoraggio su altri territori, apprezzano il nostro contributo per meglio comprendere le criticità del proprio Comune, anche attraverso l’attivazione di un percorso educativo di cittadinanza attiva da parte degli stessi Istituti Scolastici».
A testimonianza di ciò, anche Dennis Cova, sindaco di Pellizzano, ed Elisabetta Bontempelli, assessore alle Politiche Sociali, si sono prestati all’iniziativa, salendo a bordo delle carrozzine messe a disposizione da GSH e rilevando alcune difficoltà negli spostamenti, che si sono impegnati a tenere presenti per eventuali valutazioni future relative all’accessibilità del proprio territorio.

Come accennato, dunque, nella serata del il 2 febbraio, presso l’Auditorium Comunale di Pellizzano, si conosceranno i risultati del monitoraggio di Pellizzano, Castello e Termenago, riassunti in un report fotografico, che sarà poi consegnato all’Amministrazione Comunale.
All’incontro sarà presente anche Mara Iachelini, cittadina con disabilità motoria di Pellizzano, che racconterà la propria quotidianità a bordo di della sua carrozzina e le criticità negli spostamenti all’interno del Comune.
Chiuderà l’evento l’omaggio musicale del Coro Voci Bianche Arcobaleno” di Ossana Val di Sole. (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: comunicazione@gsh.it (Sara Brida).

Stampa questo articolo