Il Premio Musicale “Armonie Cocleari”

Potranno partecipare fino al 15 novembre al 3° Premio Musicale “Armonie Cocleari”, le persone fino a 30 anni, con gravi problemi di udito ad insorgenza in età pediatrica, portatrici di impianto cocleare e ausili protesici, che grazie alle nuove tecnologie abbiamo ripristinato le capacità uditive, e che cantino o suonino uno strumento musicale. L’iniziativa è promossa dall’Associazione FIADDA di Afragola-Nola (Napoli) e si avvale della consulenza scientifica di autorevoli strutture sanitarie, oltreché di quella musicale del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli

Note musicaliPotranno partecipare fino al 15 novembre, alla terza edizione del Premio Musicale “Armonie Cocleari”, tutte le persone che non abbiano superato i 30 anni, con gravi problemi di udito ad insorgenza in età pediatrica, portatori di impianto cocleare e ausili protesici, e che grazie alle nuove tecnologie abbiamo ripristinato le loro capacità uditive, e cantino o suonino uno strumento musicale, oltre a volere approfondire lo studio della musica.
Promossa dalla FIADDA di Afragola-Nola, nella Città Metropolitana di Napoli (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), l’iniziativa si avvale della consulenza scientifica di autorevoli strutture sanitarie partenopee, della consulenza musicale del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli e del patrocinio morale del Rotary Club di Sorrento e del Rotary Club Napoli Ovest.
Due le Sezioni in cui è ripartito il concorso, quella dei Giovani Cantanti e quella dei Giovani Musicisti Classici, Pop, Jazz o che suonino altri generi musicali, entrambe divise nelle categorie Portatori di impianto cocleare con o senza protesi e Portatori esclusivamente di protesi.
Come detto, entro il 15 novembre ci si potrà iscrivere alla prova eliminatoria, inviando un video (durata minima 5 minuti, massima 15) a fiadda.partenope@gmail.com (oggetto: Concorso Armonie Cocleari).
La prova finale si svolgerà poi nel mese di dicembre al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. (S.B.)

Ringraziamo Paolo De Luca per la segnalazione.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: fiadda.partenope@gmail.com.

Stampa questo articolo