Parleremo di turismo e sport in una città turistica che lo sport accoglie

«I tanti autorevoli interventi curati da esponenti di istituzioni, enti, associazioni e aziende faranno emergere come le diversità possano essere considerate risorse per costruire una quotidianità migliore, priva di barriere fisiche e mentali, contribuendo per altro alla creazione di opportunità nell’accoglienza turistica e nel conseguente indotto»: così l’Associazione Tiliaventum presenta il convegno “Turismo e sport: accessibilità e inclusione, opportunità possibili”, in programma per il 23 novembre a Lignano Sabbiadoro (Udine), «in una città turistica vocata all’accoglienza sportiva»

Realizzazione grafica dedicata agli sport delle persone con disabilità

Una realizzazione grafica dedicata a una serie di discipline sportive praticate dalle persone con disabilità

Si chiama Sea4All (“Mare per tutti”) il progetto promosso con successo dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro (Udine), presieduta da Daniele Passoni, iniziativa di cui ci siamo occupati anche sulle nostre pagine, con la quale si punta a diffondere tra le persone con disabilità la pratica della vela, all’insegna di un approccio del tutto inclusivo.
Ed è nell’àmbito di Sea4All che Tiliaventum ha organizzato per la mattinata di dopodomani, 23 novembre, nella località balneare friulana (Centro Civico Sandro Pertini, Via Treviso, 2, Lignano Sabbiadoro), il convegno intitolato Turismo e sport: accessibilità e inclusione, opportunità possibili, in collaborazione con l’ENAIP Friuli Venezia Giulia e con la Federazione Regionale degli Ordini degli Architetti  Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, avvalendosi del patrocinio dell’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica).

«Questo incontro – spiegano i promotori – sarà l’occasione per approfondire le tematiche dell’accessibilità e dell’inclusione proprio in una città turistica vocata all’accoglienza sportiva. Ci rivolgeremo in particolare ad operatori turistici e sportivi, ad istituti scolastici, professionisti tecnici, professionisti e operatori sanitari, oltreché dell’assistenza alla persona, a rappresentanti della Pubblica Amministrazione, ma in generale a chiunque possa essere interessato. I tanti autorevoli interventi curati da esponenti di istituzioni, enti, associazioni e aziende faranno emergere come le diversità possano essere considerate risorse per costruire una quotidianità migliore, priva di barriere fisiche e mentali, contribuendo per altro alla creazione di opportunità nell’accoglienza turistica e nel conseguente indotto. E non saranno solamente approfondimenti tecnico-scientifici, ma anche testimonianze dirette di esperienze concrete». (S.B.)

A questo link, nella pagina Facebook dell’Associazione Tiliaventum, è disponibile il programma completo del convegno del 23 novembre a Lignano Sabbiadoro (Udine). L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: info@tiliaventum.com.

Stampa questo articolo