“La bellezza unisce le persone” è il tema del “Volo di Pègaso”

Un tema da coniugare naturalmente con le Malattie Rare, per poter partecipare (entro il 6 gennaio) al 12° Concorso Artistico-Letterario “Il volo di Pègaso. Raccontare le Malattie Rare: parole, suoni e immagini”, l’ormai consolidata iniziativa promossa dal Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità, per fornire spazi espressivi alle persone con Malattie Rare, ai loro familiari o ai professionisti sanitari, diffondendo al tempo stesso la conoscenza del mondo delle Malattie Rare, ma anche consolidando il legame tra la narrazione e la promozione della salute

Il cavallo alato "Pègaso"

Una rappresentazione grafica dedicata a Pègaso, il mitico cavallo alato che dà il nome al concorso promosso dal 2008 dal Centro Nazionale Malattie Rare dell’Istituto Superiore di Sanità

Tutti possono ancora partecipare fino al 6 gennaio alla dodicesima edizione del Volo di Pègaso: Raccontare le Malattie Rare: parole, suoni e immagini, l’ormai consolidata iniziativa promossa e organizzata dal CNMR (Centro Nazionale Malattie Rare) dell’ISS (Istituto Superiore di Sanità), che da anni si pone il duplice obiettivo di fornire spazi espressivi alle persone con Malattie Rare, ai loro familiari o ai professionisti sanitari, diffondendo al tempo stesso la conoscenza del mondo delle Malattie Rare attraverso molteplici canali, oltreché consolidando il legame tra la narrazione, nelle sue diverse forme, e la promozione della salute.
Quanto mai stimolante è il tema scelto per questa edizione (La bellezza unisce le persone), da coniugare naturalmente con le Malattie Rare.
Le sezioni in concorso sono le Arti letterarie (narrativa e poesia), le Arti visive (disegno, pittura, scultura, fotografia e arte digitale) e la Musica (composizione musicale e interpretazione musicale).
Pègaso, com’è noto, è il cavallo alato caro a Zeus e come spiegarono gli organizzatori del concorso in occasione della prima edizione, «esso rappresenta la forza di librarsi da terra e di intraprendere il viaggio verso l’ignoto. Ponte tra i due universi, il cielo e la terra, Pègaso ha la facoltà di generare sorgenti d’acqua, elemento primario della vita. Ma Pègaso è soprattutto un essere raro, un essere prezioso e per questo ci è sembrata la scelta giusta per dare il nome a un concorso con cui “raccontare le Malattie Rare”». (S.B.)

Il bando e la scheda di iscrizione (entro il 6 gennaio) alla dodicesima edizione del Volo di Pègaso sono disponibili nel sito dedicato all’iniziativa. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: concorsopegaso@iss.it.

Stampa questo articolo